Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Atalanta. Colantuono scherza: "Spartak Mosca? Si, ma col colbacco..."

Atalanta. Colantuono scherza: "Spartak Mosca? Si, ma col colbacco..."TUTTO mercato WEB
© foto di Federico Gaetano
martedì 25 marzo 2014, 18:372014
di Raimondo De Magistris

"Ci attendono tre partite molto difficili, chi ha problemi di classifica in questi casi riesce a buttare il cuore oltre l'ostacolo. Noi siamo una squadra particolare, possiamo fare grandi cose, ma disputiamo anche prestazioni non all'altezza quando abbassiamo un po' il livello di guardia. Ora c'è grande euforia e questa non è una buona compagna di viaggio". Parole firmate da Stefano Colantuono, tecnico dell'Atalanta che ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro il Livorno. "Dobbiamo - prosegue - essere tutti bravi a dimenticare quanto accaduto. Maxi Moralez non ci sarà in questa partita e, probabilmente, nemmeno nella prossima. Il problema è molto piccolo, ma fastidioso. Sogni europei? Sarebbe un grave errore fare questi ragionamenti. Possiamo guardare davanti, ma se parliamo d'Europa rischieremo di rovinare agli occhi della gente quanto di straoardinario fatto finora. Stiamo disputando un campionato eccezionale e vorremmo farlo finire ancora meglio. Non dobbiamo pensare al Parma che gioca con la Juve, ma vivere alla giornata".

Successivamente, Colantuono s'è soffermato sulla possibilità di un suo futuro allo Spartak Mosca: "In Russia ci vado col colbacco - dice scherzando -, altrimenti prendo freddo alle tempie. Non sono infastidito da queste indiscrezioni, sono lontano da queste cose. Preferisco pensare al campo e al lavoro.
Chiosa finale sugli attaccanti che hanno giocato meno: "Livaja è stato reinserito in rosa, ma non ha giocato perché avevamo bisogno di un'altra tipologia di centravanti. Betancourt credo avrà un po' di spazio da qui alla fine della stagione, in allenamento fa cose interessanti".