Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Auteri ribadisce: "Latina? Via per problemi ambientali"

Auteri ribadisce: "Latina? Via per problemi ambientali"TUTTO mercato WEB
© foto di Federico Gaetano
giovedì 20 marzo 2014, 00:092014
di Antonio Vitiello

L'ex tecnico del Latina Gaetano Auteri, in esclusiva per Tuttob.com, esprime il proprio giudizio sul campionato di serie B: "In questo momento della stagione la classifica rispecchia i reali valori del campionato. - dice Auteri - Il Palermo è obiettivamente la formazione più forte. È con un piede e mezzo in serie A, non credo che da qui alla fine possa avere grandi problemi nella corsa alla promozione. Il Latina è una formazione importante, non è un caso che sia così in alto. Quando ero con loro, ad inizio stagione, dissi alla dirigenza che era stata allestita una formazione di tutto rispetto. I vari Jonathas, Ghezzal, Morrone, sono calciatori di primo piano. Ed a gennaio è stata ulteriormente rinforzata, vedi ad esempio l'arrivo di Paolucci. In più ha a disposizione i giovani più forti della cadetteria come Alhassan e Paolucci. Insomma, può raggiungere traguardi importanti.

Stanno facendo una grande stagione anche Avellino e Lanciano. Latina?
Ci sono stati dei problemi ambientali che non mi hanno permesso di proseguire un'avventura in cui credevo sia io che la società. Probabilmente alla piazza non è andato giù nemmeno il fatto che nel recente passato sono stato alla Nocerina. Avevo una squadra davvero forte che però si è andata a completare dopo le prime giornate con gli innesti dei vari Jonathas e Ghezzal. E per una matricola non è mai facile assestarsi immediatamente. La società mi ha mostrato grande fiducia in estate nell'allestimento della squadra. Mi ha dato carta bianca ed avrei guidato davvero volentieri per diversi anni una squadra davvero molto forte. Purtroppo ci sono state delle situazioni ambientali che non hanno aiutato. Anche il fatto di non aver confermato alcuni dei protagonisti della storica promozione in B ha creato più di un malumore."