Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Brescia, Corioni: "Campionato disgraziato. Iaconi resta, non cambio tecnico"

Brescia, Corioni: "Campionato disgraziato. Iaconi resta, non cambio tecnico"TUTTO mercato WEB
© foto di Marco Murani/TuttoLegaPro.com
sabato 22 marzo 2014, 21:052014
di Marco Frattino

Ivo Iaconi non è riuscito a segnare la svolta tra le fila del Brescia, squadra reduce da cinque sconfitte consecutive - le ultime tre arrivate con il neotecnico - che hanno allontanato le rondinelle dalla zona playoff nel campionato di Serie B. A commentare la situazione ci ha pensato Luigi Corioni, presidente del Brescia contattato da Tuttob.com: "E' da tanto tempo ormai che gira tutto storto, con gli episodi arbitrali sempre contro e la fortuna che ci volta le spalle. Il calcio purtroppo è questo, la tua squadra prende un palo e la palla va fuori, l'avversario invece colpisce il palo e fa gol; subisci rigori che non ci sono, come è successo oggi con lo Spezia. Non è che gli arbitri lo facciano apposta, sia chiaro, ma purtroppo quando ad una squadra le cose girano male, va tutto storto, anche le decisioni arbitrali. Domenica scorsa, ad esempio, avevamo fuori dieci titolari. Un campionato disgraziato, insomma. Io volevo arrivare primo o secondo, ma evidentemente ora questa cosa è difficile. Faremo il nostro campionato, cercando di uscire dalle zone basse perché non è questa la posizione di classifica che ci compete".

Nuovo cambio in panchina? "Assolutamente no. Siamo stati sfortunati anche con gli allenatori, ne abbiamo cambiati quattro dall'inizio della stagione. Non perché lo volessimo, ma perché le cose sono andate così, ci sono state ragioni diverse per cui è andata a finire così. Ma adesso non ci penso proprio a cambiare".

Cosa bisogna fare per ripartire? "Per far andare bene le cose bisogna avere un po' di fortuna che in questo periodo non abbiamo, e chiaramente tanta grinta che ultimamente ci manca. Io faccio il presidente da 50 anni e nel calcio ho visto veramente di tutto. Purtroppo è un periodo negativo, speriamo che passi in fretta. Nelle prossime gare mi aspetto che si torni a vincere. Aspettiamo che rientri qualche giocatore che in questo momento è fuori, e ce ne sono tanti, e poi bisogna vincere".