Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Brescia, Iaconi: "Ringrazio il presidente, col Cittadella sfida-salvezza"

Brescia, Iaconi: "Ringrazio il presidente, col Cittadella sfida-salvezza"TUTTO mercato WEB
© foto di Dario Fico/TuttoNocerina.com
martedì 25 marzo 2014, 09:262014
di Gianluca Losco

Momento molto particolare per il Brescia, che questa sera affronterà una sfida molto delicata in casa del Cittadella, con il club veneto in grande forma dopo aver vinto il derby lo scorso sabato. Queste le parole in conferenze del tecnico delle Rondinelle Ivo Iaconi riportate dal sito ufficiale del club: "Dobbiamo calarci subito nella realtà che stiamo vivendo in questo momento. Consapevoli dell'importanza che riveste la sfida di domani contro il Cittadella. Occorre fare quadrato, restare uniti, compatti e aiutarsi l'un l'altro. Non ci sono altre strade, a mio avviso, per uscire da questa situazione negativa. Sfida salvezza? Sì, purtroppo la classifica in questo momento dice questo. Dobbiamo calarci subito nella realtà che stiamo vivendo in questo momento, consapevoli dell'importanza che riveste la sfida di domani contro il Cittadella. Il fatto che i risultati non arrivano è normale che ci faccia mancare qualche certezza e sicurezza in campo.

Anche per questo motivo occorre fare quadrato, restare uniti, compatti e aiutarsi l'un l'altro. Non ci sono altre strade, a mio avviso, per uscire da questa situazione negativa. L'umore dello spogliatoio? E' inutile nascondere che siamo in difficoltà dal punto di vista psicologico, ci manca un po' di compattezza nello sviluppo del gioco, ci manca ancora qualche giocatore infortunato e altri che non sono al top dal punto di vista fisico. La fiducia rinnovata? Io non posso che ringraziare il Presidente Corioni, perché comunque tre sconfitte consecutive sono difficili da sopportare nei confronti di un allenatore. E' normale che, come dice il Presidente, c'è bisogno di un po' di tempo per far sì che il lavoro che stiamo facendo porti dei risultati, ma purtroppo di tempo noi non ne abbiamo. A me piacciono le squadre che giocano bene e la mancanza di questo aspetto mi fa soffrire più di ogni altra cosa. Le sconfitte a volte possono derivare da tanti episodi e a noi ce ne stanno capitando di ogni genere, perciò dobbiamo essere bravi anche ad andare oltre a certe situazioni sfavorevoli che ci possono capitare".