Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

...con Martorelli

...con MartorelliTUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca
venerdì 20 giugno 2014, 00:002014
di Alessio Alaimo
"Giusto abolire le comproprietà, alla lunga pagherà. Juve, Milan e Napoli i colpi dopo il Mondiale. Bonaventura-Atalanta, se arriva un'occasione è giusto dirsi addio"

Ultima sessione utile per rinnovare le comproprietà. Dal prossimo anno le compartecipazioni non esisteranno più e dovranno risolversi in qualche modo. Una scelta che farà discutere, una scelta che l'agente Fifa Giocondo Martorelli analizza per TuttoMercatoWeb, con un occhio al suo assistito Giacomo Bonaventura dell'Atalanta.

Martorelli, addio alle comproprietà. Che ne pensa?
"Una scelta giusta, perché eravamo l'unico paese europeo a mettere in atto le comproprietà, che non esistono in nessun altro paese. All'inizio si pagherà dazio di questa nuova esperienza ma da qui ai prossimi due-tre anni il sistema sarà regolarizzato".

Dopo le comproprietà sarà tempo di mercato, che sessione si aspetta?
"Quest'anno un po con le comproprietà e un po' con il mondiale che si sta svolgendo, tante squadre europee non si sono mosse. Non mi stupisce che per ora ci sia una fase di stanca. Appena dopo la prima fase del mondiale si muoverà il mercato in modo importante"

Da chi si aspetta grandi movimenti?
"Juve,Napoli e Milan su tutti. Ma mi aspetto che anche la Roma possa piazzare qualche colpo importante per essere competitiva in tutte le competizioni. Poi mi aspetto qualcosa anche dalla Lazio, ma dipenderà dalla situazione di Candreva. E si muoverà anche la Fiorentina, che al di là del futuro di Cuadrado rimforzerà la rosa".

Bonaventura e il futuro: che succederà?
Ha fatto tre anni importantissimi con l'Atalanta: se capiterà un'occasione la società ne prenderà atto il ragazzo valuterà".

Quindi va verso l'addio all'Atalanta...
"C'era un accordo con l'Atalanta per un triennio di crescita positiva e costante che si è verificata. Se arrivano offerte vantaggiose è giusto partire".