Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Cozza: "L'esonero a Pisa? Il presidente non ha mantenuto le promesse"

Cozza: "L'esonero a Pisa? Il presidente non ha mantenuto le promesse"TUTTO mercato WEB
© foto di Dario Fico/TuttoNocerina.com
mercoledì 26 marzo 2014, 20:262014
di Gaetano Mocciaro

Esonerato nel'ultimo turno dopo il ko contro il Grosseto, Francesco Cozza ai microfoni di TuttoLegaPro prova a spiegare le ragioni dell'addio al Pisa: "Il problema secondo me ce l'ha il presidente, non la squadra del Pisa. Secondo il mio punto di vista sono state promesse tante cose e non è stato mantenuto nulla. Cominciamo dall'organico: chi mi ha preceduto ha potuto contare su di uno staff tecnico completo, e chi mi succederà potrà avvalersi sicuramente di qualche componente del suo staff che potrà aiutarlo non poco, al contrario, a me non è stato consentito di avvalermi di nessun componente. In in sede di sottoscrizione del contratto, il presidente mi aveva promesso che la squadra sarebbe stata rinforzata nel mercato di gennaio, ma, per motivi che conosce solo il Presidente, ciò non è avvenuto.

Ho fatto tre richieste in gennaio - spiega Cozza - e non è arrivato nessuno, quindi è normale che mi aspettavo di più. Secondo me l'esonero è una ripicca del presidente nei confronti di Lucchesi. I risultati stavano arrivando, mi era stato chiesto di guidare la squadra verso i play-off e la squadra si trova dentro. Ognuno sa il fatto proprio, ma posso dire che di quello che mi è stato promesso non è stato mantenuto nulla".