Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Drogba c'è, l'Italia osserva - Cinque motivi per seguire Colombia-Costa d'Avorio

Drogba c'è, l'Italia osserva - Cinque motivi per seguire Colombia-Costa d'Avorio
giovedì 19 giugno 2014, 07:002014
di Raimondo De Magistris

Caccia alla qualificazione. Dopo aver ottenuto i tre punti nella sfida d'esordio, Colombia e Costa d'Avorio si ritroveranno quest'oggi di fronte all'Estadio Nacional di Brasilia per ottenere un successo che farebbe rima con qualificazione. Ecco cinque motivi per seguire la sfida:

Drogba c'è dal 1' - Impossibile non farlo partire dall'inizio dopo la sfida d'esordio. Contro il Giappone il ct Lamouchi l'ha lasciato in panchina, ma solo col suo ingresso sono cambiate le sorti di una gara segnata nella prima ora col marchio nipponico. Presenza fondamentale.

Italia spettatrice interessata - Il girone C è quello che incrocerà il raggruppamento dell'Italia agli ottavi. Ecco perché la sfida tra due squadre che hanno vinto la sfida d'esordio ci renderà le idee più chiare su chi potrà affrontare gli azzurri nel primo turno a eliminazione diretta.

Guarin o Ibarbo? - Rientrato dalla squalifica, Fredy Guarin è a completa disposizione del ct Pekerman per questa sfida. Il centrocampista nerazzurro è in ballottaggio con Victor Ibarbo che, al momento, sembra in vantaggio. Probabile infatti la conferma dell'undici che ha battuto la Grecia nella sfida d'esordio.

Orgoglio africano - Col Camerun già out dopo due gare, le sconfitte di Ghana e Algeria all'esordio e il pareggio della Nigeria contro un più che modesto Iran, l'Africa in questo Mondiale ha fatto un deciso passo indietro rispetto alle ultime rassegne intercontinentali. Alla Costa d'Avorio il compito di difendere l'orgoglio di questo continente: la squadra di Lamouchi è l'unica che ha concrete possibilità di qualificarsi agli ottavi di finale.

Armero cerca squadra - A segno nella sfida d'esordio contro la Grecia, anche stasera Pablo Armero partirà dall'inizio e proverà a mettersi in mostra. Il calciatore, reduce da sei mesi con più ombre che luci al West Ham, non è nei piani del Napoli che ha la necessità di cederlo in questa finestra di calciomercato. E per l'esterno sudamericano questo Mondiale è una vetrina fondamentale per trovare squadra.