Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
esclusiva

Altobelli: "Inter, vinci l'EL. Vorrei il 3° posto in campionato"

ESCLUSIVA TMW - Altobelli: "Inter, vinci l'EL. Vorrei il 3° posto in campionato"
giovedì 18 settembre 2014, 13:152014
di Lorenzo Marucci

L'Inter si prepara ad una grande stagione. I tifosi nerazzurri stavolta sono fiduciosi e pronti a sognare. E stasera inizia l'avventura in Europa League. La squadra di Mazzarri non può precludersi nessun obiettivo: è il senso del pensiero di Alessandro "Spillo" Altobelli, grande ex attaccante interista, contattato in esclusiva da Tuttomercatoweb.com.

Con che prospettive l'Inter inizia l'avventura europea?
"Stasera affronterà un avversario forte, che in casa si fa rispettare. E' una gara difficile, ma il girone non dovrebbe poi presentare grandi difficoltà. E comunque l'Inter ha il dovere di provare a vincere l'Europa League".

Dunque, l'obiettivo primario diventa questo?
"Mi spiego: il primo traguardo, vista la campagna acquisti, sarà lottare per arrivare il più in alto possibile in campionato. Sarei contentissimo di arrivare al terzo posto".

L'Inter può gestire senza problemi il doppio impegno?
"Sì, e dovrà giocare sempre con la miglior formazione. Mazzarri ha la situazione sotto controllo, sa che deve vincere. E se in alcuni casi fa il turn over, la responsabilità è sua. Nel senso che sa quale siano le migliori scelte da effettuare".

Chiusura sull'attacco? Icardi è pronto per una grandissima stagione?
"Sarà l'anno della sua consacrazione. Deve migliorare i movimenti ma sa segnare in tutti i modi. Osvaldo invece è forte e sa anche di dover accettare a volte di partire dalla panchina".

E Palacio?
"Un fenomeno. E' il migliore di tutti, segna e fa segnare. E può giocare in tutti i ruoli dell'attacco".

© Riproduzione riservata