Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
esclusiva

Di Mauro: "Cole aplomb inglese, ma non trascina le folle"

ESCLUSIVA TMW - Di Mauro: "Cole aplomb inglese, ma non trascina le folle"TUTTO mercato WEB
© foto di Image Sport
mercoledì 24 settembre 2014, 15:302014
di Lorenzo Marucci

"Per ora la Roma non è stata insidiata da nessuno e non credo potrà farlo neanche il Parma". Fabrizio Di Mauro, ex centrocampista giallorosso negli anni '80 non ha nessun dubbio sulla forza dei giallorossi anche in chiave scudetto. Contattato in esclusiva dalla redazione di tuttomercatoweb.com, si esprime a trecentosessanta gradi sul futuro della Roma.

Di Mauro, stasera mancheranno vari giocatori importanti per la Roma? Non rischia niente?
"Come rosa la Roma è la più forte di tutte. E' anche superiore alla Juve che invece nei titolari è migliore. I giocatori giallorossi indisponibili (su tutti De Rossi, ndr) verranno sostituiti degnamente".

Perchè finora la Roma non è stata messa in difficoltà da nessuno?
"Questo me lo chiedo anch'io. Non so se per l'inconsistenza delle avversarie o per la qualità dei giallorossi. Il campionato italiano del resto ormai è questo, è ridotto a cinque-sei squadre e il resto, come si dice, è... mancia".

Stasera potrebbe giocare Ljajic? Può tornare utile in stagione?
"Garcia ha fatto bene ad elogiarlo perchè un capitale della società. Certo, per me in attacco è l'ultima scelta e, io allenatore, lo farei giocare solo quando mancano tutti gli altri"

Ultima considerazione su Cole: la convince questo calciatore?
"Gioca con una tranquillità straordinaria: o è un fenomeno o è passato di lì per caso. Ha un aplomb inglese invidiabile, ma che non trascina le folle. Difficile che vada sotto il sei ma raramente andrà sopra il sette".

© Riproduzione riservata