Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
esclusiva

Fontana: "Chivu può dare tanto al calcio, ma dipende da lui"

ESCLUSIVA TMW - Fontana: "Chivu può dare tanto al calcio, ma dipende da lui"TUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca
lunedì 31 marzo 2014, 19:402014
di Simone Lorini
fonte @RaffaellaBon

Ai nostri microfoni, Alberto Fontana, ex portiere dell'Inter, ha parlato dell'addio di Cristian Chivu al calcio, annunciato proprio oggi: "Arrivati a un punto è normale che le strade si dividano ed è bello quando l'addio avviene in modo soft, in modo che giocatore e società si lascino nel modo migliore. L'età avanza e gli infortuni alla fine arrivano, quindi un giocatore prima o poi decide di lasciare, è normale".

Lo vedi nella prossima Inter come dirigente?
"No, questo non lo so. Sicuramente ha vissuto tanto nel calcio e può essere utile, poi starà lui decidere cosa fare".

Che gara ti aspetti stasera?
"L'Inter deve fare punti, anche se ultimamente è stata anche sfortunata ma purtroppo nel calcio si guardano i punti e dovrà cercare fare risultato pieno. In italia vincere contro con squadra che si deve salvare non è facile, il Livorno avrà mille motivazioni per rendere la vita dura all'Inter e i suoi ragazzi vorranno mettersi in mostra".

Cosa pensi dei giovani nerazzurri?
"Bardi mi piace molto come portiere, per me potrà ambire a squadre importanti. Per come lo vedo io, un anno in provincia fa sempre bene, meglio giocare a quelle età che fare secondo. Giocare vuol dire imporsi e conoscere sé stesso e vivere momenti belli e brutti, imparando a saperli gestire. Scuffet è un altro giovane importante, non capita spesso di sapersi imporre così a 17 anni. Mbaye e Duncan sono giovani di grande prospettiva e caratteristiche fondamentali. Possono essere il futuro del'Inter. Stasera comunque non penseranno all'Inter ma a fare bene per il Livorno".

© Riproduzione riservata