Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
esclusiva

Pistone: "Inter superficiale nella ripresa, occasione sprecata"

ESCLUSIVA TMW - Pistone: "Inter superficiale nella ripresa, occasione sprecata"TUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca
lunedì 31 marzo 2014, 23:202014
di Alessandra Stefanelli

Due punti in tre partite, ennesima occasione sprecata. Si chiude malissimo la settimana dell'Inter, che dopo aver perso con l'Atalanta e pareggiato in casa con l'Udinese non va oltre il 2-2 in casa del Livorno, dilapidando nella ripresa un risultato che sembrava acquisito nei primi 45'. Ai microfoni di Tuttomercatoweb.com, il grande ex nerazzurro Alessandro Pistone ha commentato a caldo la gara: "Oggi è un'occasione davvero sprecata per l'Inter perché, al di là del valore dell'avversario, chiudere il primo tempo sul 2-0 e poi giocare con superficialità nel secondo, prendendo il pareggio, equivale a buttare via due punti già acquisiti. Anche guardando i risultati di Fiorentina e Parma, rivali per l'Europa, si tratta davvero di un'occasione fallita".

Come spiega l'errore clamoroso di Guarin?
"Al di là dell'episodio di Guarin, in quell'azione leggo almeno 3-4 situazioni che potevano cambiare l'azione. Ci sono stati tantissimi errori, ad esempio Samuel avrebbe potuto intervenire anche a costo di prendere un rosso visto il momento della gara. Quello che è mancato è l'atteggiamento, c'è stata troppa superficialità, hanno smesso di giocare perché il risultato sembrava acquisito. Non è una questione atletica, le energie si trovano quando si vuole ottenere il risultato, il problema è di atteggiamento da parte del giocatore e di tutta la squadra. Quando viene meno questo, anche una squadra dal tasso tecnico inferiore come il Livorno può pungere".

Tanti giovani di proprietà dell'Inter in campo oggi. Chi l'ha colpita particolarmente e chi vedrebbe bene in nerazzurro già nella prossima stagione?
"Sono tantissimi, anche classe '94. L'Inter sta lavorando bene nel settore giovanile e sono molto contento di vedere in Italia squadre che schierano tanti giovani di qualità, non tanto per metterli. Penso a Keita della Lazio. Direi che sono tutti validi, fare un nome è riduttivo".

Adesso Bologna in casa, poi Sampdoria e Parma fuori. Il calendario non aiuta...
"Il calendario non aiuta mai, soprattutto verso fine campionato. In questa fase sono tutti in lotta per qualcosa, a maggior ragione non si possono fare considerazione. Se l'Inter affronta gli impegni da Inter, ha i giocatori, l'organico e il tecnico per fare risultato ovunque con chiunque. È un problema di mentalità, bisogna entrare in campo determinati già domenica".

© Riproduzione riservata