Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
esclusiva

Stop comproprietà, Caliendo: "Si importerà di più dall'estero"

ESCLUSIVA TMW - Stop comproprietà, Caliendo: "Si importerà di più dall'estero"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Alessio Alaimo/TuttoMercatoWeb.com
martedì 27 maggio 2014, 20:362014
di Gaetano Mocciaro

Ai microfoni di Tuttomercatoweb Antonio Caliendo, precursore dei procuratori, commenta la decisione di abolire le comproprietà: "Un danno non indifferente per quanto riguarda le società minori. Anche in A, comunque, ci sono stati esempi che hanno mostrato la bontà della comprorpietà, ultima quella del Torino con Immobile. Detto questo l'abolizione delle comproprietà serve a ripulire i bilanci delle società, renderli più reali e chiaramente ci sarà una gestione diversa del calcio. Io per il futuro vedo tutto questo come una cosa positiva, chiaro che adesso possa essere una botta anche dal punto di vista economico".

Le comproprietà però invogliano i cluba lanciare i giovani, cosa che non succede con la formula del prestito

"Questo rafforzerà il mercato di importazione all'estero: altra botta. Diciamo che a questo punto non ci sono più elementi positivi per guardare al mercato italiano. Il nostro calcio dovrà prendere delle posizioni, anche riguardo al discorso delle fidejussioni, perché se ne rimaniamo vincolati vuol dire che non ci abbiamo capito niente".

Da agente qual è stata la sua politica circa le comproprietà dei suoi assistiti?

"Io ho sempre evitato le comproprietà, perché ho cercato di fare in modo che ogni mio assistito rispondesse solamente a un club, onde evitare conflitti di interesse".

© Riproduzione riservata
TMW Radio Sport