Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Fiorentina, Borja Valero: "Con Gomez e Rossi poteva essere più facile"

Fiorentina, Borja Valero: "Con Gomez e Rossi poteva essere più facile"TUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca
martedì 25 marzo 2014, 01:162014
di Antonio Vitiello

Il centrocampista della Fiorentina, Borja Valero, ospite alla trasmissione "Tiki Taka" su Italia1 tra le varie tematiche durante l'intervista ha toccato anche quella della nazionale italiana: "Nell'ultimo europeo nemmeno voi pensavate di giocare così bene, alla fine siete riusciti ad arrivare in finale, bisogna valutare le squadre sempre sul campo. La Juve? Hanno una maniera di giocare che è sempre la stesa, sono molto compatti, hanno dei giocatori bravissimi che fanno la differenza. Pirlo? Mi manca ancora tanto per arrivare a un giocatore di questo livello. In Italia eccesso di polemica? Ci si picchia ovunque, in qualsiasi campionato. Sfortuna per gli infortuni? Abbiamo avuto sfortuna in quel senso, giocare senza Giuseppe e Mario, giocatori che dovevano essere punti di riferimento in squadra, però abbiamo la forza proprio nel gruppo, chiunque gioca farà il bene per il gruppo. Con loro due poteva essere un campionato più facile. Montella? Lui vuole giocare sempre con la palla per fare occasioni da gol. Spesso riusciamo a farlo bene altre volte facciamo fatica. Tiki taka del Napoli? Ci sono delle partite in cui gioca benissimo, loro giocano più con le ripartenze ma fanno un bel calcio.

Fabregas alla Fiorentina? E' fortissimo, magari possiamo giocare insieme, un vero fenomeno. La mia carriera senza Iniesta e Xabi? Mi piacerebbe da morire giocare in nazionale ma ho esultato tanto con questi giocatori che hanno vinto tutti. Real-Barça? Un piacere vedere queste partire, intensità e qualità incredibile, un calcio bello da vedere. Un consiglio per il l'Italia? Credo sia importante migliorare l'erba dei campi, farebbe giocare meglio le squadre, i campi sono belli in Spagna, la palla gira più veloce. Una piccola cosa ma che farebbe bene al calcio italiano. L'anno scorso a Napoli abbiamo giocato una partita mai vista. Messi o Ronaldo? Lancerei la monetina. Terzo posto? C'è una possibilità lotteremo fino alla fine per quello. E' stato importante per noi".