Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Hellas Verona, Sogliano: "Mio futuro al Milan? I tifosi non si preoccupino"

Hellas Verona, Sogliano: "Mio futuro al Milan? I tifosi non si preoccupino"TUTTO mercato WEB
giovedì 20 marzo 2014, 19:392014
di Antonio Vitiello

Su Hellas Verona Channel l'intervista a Sean Sogliano. Ecco le dichiarazioni del direttore sportivo gialloblù, rilasciate in vista della sfida di domenica con la Sampdoria: "Quella di oggi non è una conferenza stampa, sapete che di tanto in tanto mi piace condividere con voi quello che è il momento della squadra. Dato che penso che il Verona abbia fatto un grande campionato, non voglio che si rovini quanto fatto finora di buono in quanto frutto di grandi sacrifici. Voglio essere chiaro e dire quello che penso sia importante dire. Da diversi giorni si parla solo del passato o del futuro, nessuno parla del presente. Non voglio che si rovini un grande campionato, quindi da oggi si parla solo del presente e delle dieci partite che il Verona deve ancora giocare. In queste dieci partite contano i punti e i risultati, non è che non ci importi. Parliamo quindi della partita di domenica, di quella di mercoledì sera, perché se i giocatori hanno già la testa a luglio, a chi ci sarà e a chi non ci sarà più inevitabilmente faremo un finale di campionato non bello e che nessuno merita, tantomeno i tifosi. Quello che ci preme ora è la partita con la Sampdoria, e ho già parlato anche coi giocatori e con Mandorlini. Ho detto loro che siamo stati bravi a raggiungere i 40 punti che per me e per la società rappresentano tanto.

E ho fatto presente che queste partite sono importanti anche per loro perché vengono usate dalla società, come è normale che sia, per fare delle valutazioni su chi tenere e chi non tenere. Oggi parlare di una squadra che avendo raggiunto i 40 punti non ha più nulla da dare è la cosa più sbagliata che si possa fare. Siamo consapevoli di aver raggiunto un grande obiettivo, ma non è assolutamente finita, e i giocatori professionisti questo lo devono sapere. Ogni settimana va vissuta con l'intento di fare risultato alla domenica. Non ho notato rilassamenti o altro, quello che vedo io è una squadra che si doveva salvare e lo ha fatto, ma che ora deve comportarsi come se di punti ne avesse 20. I giocatori questo lo sanno, Mandorlini anche, tutti hanno qualcosa da dimostrare sul campo, e voi giornalisti che comunque siete parte importante di questo sistema dovete parlare della partita che verrà. So che ci sono tante tematiche interessanti come il mercato e i rinnovi, ma io in questo momento rappresento l'Hellas Verona ed invito a guardare sempre il presente. I tifosi preoccupati del mio possibile futuro al Milan? Non si devono preoccupare di questo, si potranno preoccupare quando vedranno una squadra che non lotta e una società che non si impegna al massimo. I tifosi devono vedere una squadra motivata e con la voglia di fare un grande finale di stagione, perché nel caso questo non accadesse staremmo buttando via una grande occasione. Tempo per parlare di altre tematiche ci sarà, ora parliamo del presente".