Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

I 'gufi' da Madrid e le frasi di MJ - Cinque motivi per seguire USA-Portogallo

I 'gufi' da Madrid e le frasi di MJ - Cinque motivi per seguire USA-PortogalloTUTTO mercato WEB
© foto di Imago/Image Sport
domenica 22 giugno 2014, 07:002014
di Raimondo De Magistris

Dopo la disfatta all'esordio contro la Germania, torna in campo il Portogallo in una sfida decisiva per le sorti del Gruppo G. Ecco cinque motivi per seguire la sfida tra la compagine lusitana e gli USA:

Riscatto CR7 - Il calciatore più forte dell'ultima stagione è stato tra i flop della prima giornata di questo Mondiale. Alle prese con una condizione fisica approssimativa e per nulla supportato dal resto della squadra, CR7 ha dato vita a una prestazione contro la Germania decisamente negativa: tante giocate fini a se stesse, poco fraseggio con gli altri attaccanti e pochissimi pericoli dalle parti di Neuer. Dovrà essere lui a dare la scossa a una squadra irriconoscibile all'esordio.

Per gli USA obiettivo ottavi nel nome di... Michael Jordan - C'è tanto di Michael Jordan nel ritiro degli USA in questo Mondiale. Il ct Jurgen Klinsmann, che più volte ha attinto dagli altri sport americani anche nei metodi di allenamento, ha invaso l'hotel dove soggiorna la sua squadra con frasi del cestista più forte di tutti i tempi. "Posso accettare il fallimento, ma non posso accettare di non averci provato" o "Se si lavora i risultati arriveranno" due dei tanti aforismi che accompagnano i calciatori durante la giornata. Nessuna sorpresa, quindi, se i giocatori ripeteranno queste frasi in conferenza stampa o nelle interviste post-gara.

Il Real Madrid 'gufa' il Portogallo - Scintille a distanza tra il Real Madrid e la federazione portoghese. La società campione d'Europa, infatti, ha chiesto alla nazionale portoghese di liberare Cristiano Ronaldo in caso di sconfitta contro gli USA e conseguente eliminazione dal Mondiale. La richiesta è dettata dalle non perfette condizioni di CR7, una 'gufata' non da poco alla vigilia di una sfida già decisiva per i lusitani.

Paulo Bento riuscire a sopperire all'emergenza? - Quattro assenze certe e Bruno Alves ancora in bilico. Il ct del Portogallo Paulo Bento per la sfida decisiva contro gli USA dovrà fare a meno dello squalificato Pepe e degli Rui Patricio, Hugo Almeida, e Fabio Coentrao, con quest'ultimo già rientrato in patria. Non dovesse farcela Alves, spazio all'ex Siena Luis Neto. Il tutto con Cristiano Ronaldo tutt'altro che al 100% dal punto di vista fisico.

Klinsmann senza un suo big - Ha provato a recuperarlo fino alla fine, ma il ct Klismann non potrà disporre di Jozy Altidore per la sfida contro il Portogallo. L'attaccante del Sunderland è uscito al 23' della sfida contro il Ghana per un problema alla coscia sinistra e tornerà in campo solo per l'ultima gara del girone contro la Germania.