Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Italia, il mondiale degli azzurri secondo il mondo arabo

Italia, il mondiale degli azzurri secondo il mondo arabo
martedì 17 giugno 2014, 16:582014
di Haitham Orabi

La coppa del mondo in Brasile, con le 32 squadre participanti al torneo, è un evento universale che viene seguito dalla maggior parte delle nazioni.

Anche se le popolazioni arabe vengono rappresentate unicamente dall'Algeria, i commentatori arabi sono pronti a seguire questo grande evento.

Haitham Orabi ha intervistato in esclusiva per TMW alcuni dei più importanti giornalisti del mondo arabo sulla prima partita degli Azzurri e sul loro mondiale.

Khaled Bayoumi, famoso analista arabo ritiene: "L'Italia è una delle più grandi squadre che può qualificarsi per la semi finale, indipendentemente dai problemi della difesa che ha mostrato durante la prima partita contro l'Inghilterra. Il lento rimbalzo offensivo e il basso livello del terzino sinistro sono evidenti debolezze degli Azzurri, a differenza del centrocampo, che rappresenta la zona forte della squadra, infatti Andrea Pirlo e De Rossi sono stati i protagonisti della prima partita insieme al portiere Salvatore Sirigu".
Per quanto riguarda l'Inghilterra "I giovani giocatori inglesi hanno talento e sono abili a muoversi e raggiungere stadi avanzati nonostante la mancanza di esperienza, la fatica ed il problema della temperatura. L'Italia e l'Inghilterra sono le squadre del gruppo D che hanno maggiori probabilità di qualificarsi agli ottavi".

Ahmed Darwish, direttore amministrativo di Eurosport.com afferma: "L'età è solo un numero nella vita del grande Andrea Pirlo, la presenza del comandante trentacinquenne nella partita degli Azzurri contro l'Inghilterra ha dimostrato come Prandelli possa contare su questo talento dal tocco magico per portare avanti la sua squadra. Il centrocampista della Juve ha aiutato la sua squadra ha superare la fase più difficile del girone". Conclude "L'Italia potrà andare avanti nel mondiale fino a quando Pirlo giocherà con la squadra e Super Mario Balotelli sarà attivo, sempre presente nei grandi eventi".

Amr Ebid, giornalista di Almasryalyoum, dichiara: "L'Italia ha giocato una partita tattica molto interessante contro un'Inghilterra che ha attaccanti molto forti. Nonostante l'attacco molto intenso che gli inglesi hanno mostrato fin dall'inizio, la difesa ed il centrocampo degli Azzurri è stata in grado di prevenire la maggior parte dei loro attacchi, supportati anche dal grande portiere Sirigu, che ha risposto a sette tentativi di goal ed ha sostituito egregiamente Gigi Buffon". Continua "Con la presenza del grande centrocampista Andrea Pirlo, la cui precisione è arrivata al 92%, l'Italia ha avuto il sopravvento anche grazie allo schema 5-4-1 che ha dato loro efficienza e controllo durante la partita. La tattica italiana è stata molto efficace perchè ha aiutato la squadra ad avere 11 possibilità di segnare con un tasso di successo del 18% rispetto allo 0,06% degli inglesi, oltre al fatto che il meraviglioso centrocampista della Lazio Antonio Candreva è stato uno dei giocatori di rilievo durante questa partita, con elevata velocità e grande forma fisica che gli ha permesso di coprire con successo la fascia destra e realizzare l'assist per il secondo goal. Con questa prestazione impressionante, sembra che i quattro volte vincitori della coppa del mondo avranno un nuovo appuntamento con la gloria, mi aspetto che l'Italia arrivi in finale o almeno in semifinale".

Ibrahim Fayeq, famoso commentatore afferma: "E' stata una partita molto interessante seguita da milioni di persone in tutto il mondo, 15 milioni di spettatori solo in Inghilterra. L'immaginario calcio d'inizio è stato perfetto per la squadra italiana sotto la guida di Prandelli, la tattica ed il sistema di gioco sono stati scelti egregiamente, sostenuti anche da giocatori efficaci come Candreva, Balotelli e Sirigu. Gli italiani sembravano più determinati a vincere, è stato chiaramente dimostrato attraverso l'organizzazione della difesa anche dopo il goal segnato da Sturrige. Tuttavia la performance di Sterling ha messo in luce la debolezza della fascia sinistra della squadra italiana. In generale però gli Azzurri ci hanno regalato una partita speciale grazie alle modifiche ed alla visione di Prandelli per conquistare l'inghilterra che ha attaccato timidamente, sfruttando particolari doti individuali di Rooney, Sturridge e Sterling. L'Italia è stata molto convincente nella prima partita, se lo consideriamo un'inizio fiducioso allora l'Italia prenoterà un posto in finale".

Waleed Kassa, manager di Korabia.com commenta: "La tattica dell'italia contro l'Inghilterra si è basata sui centrocampisti avanzati come Antonio Candreva, Marco Verratti, Claudio Marchisio e Andrea Pirlo e dietro di loro Daniele De Rossi, tutti originariamente centrocampisti centrali. Anche se l'Italia ha giocato senza ali è riuscita a performare una forte presenza sulla fascia destra con il terzino destro Matteo Darmian insieme Candreva ed il terzino sinistro Giorgio Chiellini con Marchisio. Prandelli ha notato la mancanza di Chiellini sulla fascia sinistra soprattutto dopo i cambi dell'Inghilterrra dell'ala destra Raheem Sterling con l'ala sinistra Denny Welbeck così ha messo Chiellini in difesa per fermare gli attacchi dall'estrema destra. La mancanza di esperienza è il punto debole di alcuni giocatori come Gabriel Paletta. La vittoria di questa partita spingerà i giovani della nazionale italiana a dare il meglio in campo contro la Costa Rica e l'Uruguay per qualificarsi primi del gruppo D, per affrontare agli ottavi la Colombia o la Costa d'Avorio oppure la Grecia o il Giappone, tutte squadre che hanno meno possibilità rispetto all'Italia di qualificarsi ai quarti di finale dove potrebbero incontrare l'Olanda, vero test di forza per gli Azzurri, mentre in semifinale ci sarà il vincitore di una possibile sfida contro l'Argentina o il Portogallo".

Ahmed Ezz, giornalista di Filgoal.com dichiara: "Nonostante la fantastica performance di Pirlo, lui è fisicamente debole per essere un centrocampista, Balotelli potrebbe risolvere molte situazioni in campo però non si muove molto. Marchisio è uno dei giocatori più veloci al mondo tra il centrocampo e l'area di rigore però non è un trequartista classico. Alessio Cerci è un giocatore abile ma non difende..Candreva difende ma non ha l'abilità di Alessio Cerci..Ciro Immobile è un grande attaccante ma non gioca fuori dall'area di rigore..Cassano fa la differenza ma non non riesce a giocare 90 minuti. Ogni giocatore ha un grande pregio ed alcuni difetti, nessun giocatore è completo nella squadra però Prandelli è stato abile a tirare fuori il meglio di ogni giocatore ed ha utilizzato un piano tattico molto flessibile tra 4-1-2-1-1-1 e il 3-6-1 per coprire i grandi svantaggi della squadra. Questo è un vantaggio che potrebbe condurre la nazionale italiana almeno fino ai quarti di finale dove potrebbe affrontare l'Olanda o la Spagna o anche in semifinale contro l'Argentina".

Khaled Talaat, giornalista di El-Balad.com afferma: "L'Italia ha giocato una buona partita contro l'Inghilterra, e nonostante il fatto che l'Inghilterra fosse più offensiva e più minacciosa in campo, gli Azzurri sono riusciti a vincere grazie alla loro difesa e il buon uso delle opportunità a disposizione che gli hanno permesso di segnare due goal. Andrea Pirlo è ancora uno dei migliori giocatori al mondo a centrocampo nonostante la mancanza dei suoi movimenti all'interno del campo a causa dell'età, comunque il suo passaggio era pulito e meraviglioso ed è riuscito a dare un peso significativo alla sua squadra grazieanche alla sua esperienza. Anche Mario Balotelli ha dimostrato di essere un attaccante dallo stile unico, ma spero che continuerà così fino alla fine del torneo senza creare problemi all'interno del campo. L'Italia ha buone possibilità di qualificarsi agli ottavi dopo aver battuto il più forte concorrente del suo gruppo e dopo l'improvvisa sconfitta dell'Uruguay contro la Costa Rica e se riesce a qualificarsi ha buone possibilità di arrivare ai quarti di finale indipendentemente dagli altri rivali, perché le quattro squadre del Gruppo C hanno meno competenze tecniche rispetto all'Italia. Credo quindi che l'Italia raggiungerà i quarti di finale e probabilmente anche la finale ma difficilmente vincerà il mondiale".

Manar Sarhan, giornalista di Esportana.com commenta: "L'Italia è riuscita a battere la migliore nazionale inglese degli ultimi 10 anni, bisogna riconoscere a Prandelli e ai suoi giocatori l'andamento equilibrato delle linee difensive e offensive, sono riusciti a sfruttare le debolezze dell'Inghilterra specialmente sulla fascia destra. Nonostante l'importanza dei punti di questa partita,l'Italia avrà bisogno di incrementare l'attività offensiva nella prossima partita contro una squadra straordinaria del gruppo come la Costa Rica. Questa squadra adotterà un sistema difensivo contro l'Italia, contrariamente a quello adottato dall'Inghilterra, inoltre hanno un brillante portiere, Keilor Navas che è uno dei migliori portieri nella Liga in questa stagione, lascio però l'ultima parola ai tiri di Pirlo. Mi aspetto che l'Italia raggiunga la semifinale. Ci sono squadre in grado di partecipare in modo onorevole ed altre squadre come l'Italia in grado di competere".

twitter.com/haithamorabi
haithamorabi@yahoo.com