Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Juventus, Conte: "Prima o poi qualcuno riconoscerà i nostri meriti"

Juventus, Conte: "Prima o poi qualcuno riconoscerà i nostri meriti"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 16 marzo 2014, 23:182014
di Tommaso Maschio

Antonio Conte, tecnico della Juventus, ai microfoni di Sky Sport: "Preferisco non dare percentuali per lo scudetto per non sbagliare. È inevitabile però che venire qui a Genova e vincere su questo campo contro una squadra che ha fatto la partita della vita vuol dire essere una grande squadra. Solamente la Juventus poteva vincere qui stasera. Ci sono stati diversi episodi dubbi, ma sappiamo che gli arbitro possono sbagliare come tutti gli essere umani. Cerchiamo di arrivare nel migliore dei modi alla gara di giovedì anche se il problema di Barzagli è da prendere a esempio da quelli che parlano a sproposito delle scelte di turn-over: l'avevo fatto rifiatare perché stanco e oggi l'abbiamo perso. Ci sono anche altri che dovrebbero rifiatare, ma siamo un po' corti a causa degli infortuni. Stiamo facendo comunque un campionato fantastico e bisognerà che alla fine bisognerà ammettere le grandi cose che stiamo facendo. Mi auguro di vincere lo scudetto, se poi non ci saranno i giusti riconoscimenti me ne farò una ragione. Troppo spesso sentiamo cattiverie, ma ce le facciamo scivolare addosso. Sicuramente viaggiando a questi ritmi straordinari mandiamo nello sconforto chi ci insegue, ma detto questo non è ancora deciso nulla. Lo scudetto è il nostro obiettivo primario perché sarebbe un risultato storico visto che da tempo una squadra italiana non fa questo filotto e la Juve l'ha fatto solo negli anni '30. - continua Conte parlando del duo d'attacco - Hanno fatto molto bene in una partita non semplice contro un Genoa aggressivo. Sono stati bravi a tenere palla e creare situazioni importanti. Sono soddisfatto di loro. La fase difensiva del Genoa è stata molto buona, però le nostre punte sono state brave e al limite potevano essere un po' più precisi nell'ultimo passaggio".

Sulla sfida con la Fiorentina: "La Fiorentina parte in vantaggio visti il risultato dell'andata. Venerdì sembrava che la Juventus fosse stata eliminata a sentire certi discorsi. Quindi siamo tranquilli".