Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Juventus, Conte: "Ragazzi straordinari, prosegue l'emergenza infortuni"

Juventus, Conte: "Ragazzi straordinari, prosegue l'emergenza infortuni"TUTTO mercato WEB
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
mercoledì 26 marzo 2014, 23:512014
di Raimondo De Magistris

Intervistato da Sky, il tecnico della Juventus Antonio Conte ha commentato la vittoria contro il Parma: "Quella di oggi è stata una vittoria bella e importante contro una squadra che veniva da 17 risultati utili consecutivi. Non si ottengono questi risultati per caso, avevano perso l'ultima gara nel girone d'andata sempre contro di noi. Stiamo attraversando un momento di grandissima emergenza e non ho parole per esaltare questi ragazzi, 8-9 giocatori stanno giocando ogni tre giorni senza possibilità di farli rifiatare. Cerchiamo di recuperare gli infortunati per concludere questo campionato che fino a questo momento è qualcosa di straordinario. Questi ragazzi sono incredibili e spesso sorprendono anche me".

Col Napoli mancherà Tevez e Benitez ha detto che chi lo sostituirà non farà sentire la sua assenza.
"Ha ragione Benitez. Tevez oggi è stato fondamentale, ha fatto due gol. Quella di oggi è stata la partita della vita e domenica sarà un'altra sfida della vita. Carlos sta facendo cose straordinarie, ma se non ci sarà lui giocherà qualcun altro".

In difesa continua a esserci grande emergenza.
Dietro ho solo Caceres, Bonucci e Chiellini, ma stiamo facendo un grande lavoro e quando c'è questa grande disponibilità si può sopperire a tutto. E' chiaro, però, che a livello di infortuni è il momento peggiore da quando sono qui".

Agnelli ha detto che bisogna ridurre il numero di squadre in Serie A per essere più competitivi in Europa.
"Se si vuole tornare a essere protagonisti in Europa avere un campionato a 20 squadre non permette a chi gioca le competizioni continentali di rifiatare. Ci sarebbero meno infortuni e ci si potrebbe allenare meglio. Non è che nessuno vuole vincere le competizioni europee, ma bisogna permetterci di arrivare anche al meglio a queste sfide".

La vincete l'Europa League?
"Fosse per me vincerei anche il torneo di briscola... Avvertiamo l'ulteriore pressione di essere l'unica italiana in Europa. Ci impegneremo col massimo delle forze".