Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Mancini sul Clasico: "Messi fantastico, il pari sarebbe stato più giusto"

Mancini sul Clasico: "Messi fantastico, il pari sarebbe stato più giusto"TUTTO mercato WEB
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
domenica 23 marzo 2014, 23:192014
di Marco Frattino

Ospite di Fox Sports, il tecnico del Galatasaray Roberto Mancini ha espresso la sua opinione sul Clasico spagnolo del Santiago Bernabeu vinto dal Barcellona contro il Real Madrid per 4-3: "E' stata una gara straordinaria, hanno giocato i migliori calciatori al mondo. Ci sono stati degli errori in fase difensiva, ma la prestazione di entrambe le formazioni è stata divertente. Messi ha dimostrato di essere il migliore al mondo con una tripletta al Bernabeu, mentre Benzema ha segnato reti molto importanti. Credo che il problema della difesa del Barcellona possa essere rappresentato da Mascherano, non è un difensore puro. È un grande centrocampista ma in difesa lascia un po' a desiderare, ha sbagliato in occasione di alcune reti del Real Madrid".

Real ridimensionato per la vittoria della Liga? "Non credo, il pari sarebbe stato il risultato più giusto. Il Barcellona ha sfruttato la superiorità numerica. L'espulsione ha 'falsato' il punteggio ma credo che le merengues non subiranno alcun contraccolpo psicologico".

Il futuro di Messi? "Leo è nato calcisticamente a Barcellona ed è un calciatore fantastico, non credo che possa lasciare i catalani anche perché non c'è una squadra più forte di quella blaugrana".

Neymar? "E' un grande talento ma credo che debba ambientarsi a Barcellona, non è semplice. È ancora giovanissimo, sono sicuro che avrà una grande carriera in Catalogna".