Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Marchetti e le difficoltà di una carriera. A rischio il mondiale

Marchetti e le difficoltà di una carriera. A rischio il mondialeTUTTO mercato WEB
© foto di Federico Gaetano
venerdì 28 febbraio 2014, 15:512014
di Andrea Losapio

Federico Marchetti ha dovuto superare molte difficoltà. Nella sua carriera è rimasto senza contratto, salvo poi essere tesserato dall'AlbinoLeffe e poi prendersi il palcoscenico con parate, uscite e grandi interventi. Fino alla Serie A con il Cagliari, dove dapprima è stato messo in discussione, salvo poi riprendersi (un'altra volta) una maglia da titolare e mantenerla con maestria, fino al Mondiale 2010 come vice di Buffon. Non si è salvato nemmeno lui, nella spedizione peggiore degli ultimi trent'anni, con l'eliminazione da parte di Paraguay e Slovacchia, con l'onta di non riuscire a vincere nemmeno con una Nuova Zelanda imbarazzante.
A fine estate non viene ceduto e si sfoga dicendo di avere sperato nella Samp (che poi retrocederà dopo avere giocato i playoff di Champions), facendo arrabbiare piazza e soprattutto Cellino, che lo spedisce a fare il terzo portiere.
L'anno dopo finisce alla Lazio per cinque milioni di euro (probabilmente un'estate prima sarebbe stato pagato di più) e si riprende alla grande, un'altra volta. Marchetti è il simbolo di giocatore che, pur nelle difficoltà, riesce a rialzarsi alla grande.

Infatti pure con i biancocelesti ha dimostrato, anno dopo anno, di essere uno dei migliori portieri del nostro campionato, tanto da far muovere su di sé l'interesse di squadre di primissimo piano. Come il Milan, prima che prendesse a parametro zero Agazzi per la prossima stagione, ma pure l'Inter qualora dovesse andare via Handanovic (anche se probabilmente punterà su Bardi) e il Napoli, prima dell'affare Rafael-Reina.
Certo, la papera di ieri con il Ludogorets arriva in uno dei momenti peggiori della sua carriera sportiva, poiché Berisha sta facendo davvero bene - nonostante non sia bellissimo stilisticamente - e lui rischia il posto da titolare nella Lazio. Possibile anche che le difficoltà arrivano al di fuori dal rettangolo verde, poiché le parole di Reja (a confermargli la fiducia) sembrano prescindere da questioni tecniche dimostrando piena fiducia al proprio portiere. Ovviamente pure il mondiale, che sembrava sicuro fino a qualche mese fa, non è poi così sicuro. Ma nelle difficoltà Marchetti è sempre stato in grado di dare il meglio di sé, e probabilmente ne uscirà anche stavolta.