Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Mertens e la stella Origi - Cinque motivi per seguire Corea del Sud-Belgio

Mertens e la stella Origi - Cinque motivi per seguire Corea del Sud-BelgioTUTTO mercato WEB
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
giovedì 26 giugno 2014, 06:452014
di Daniel Uccellieri

Nelle due gare disputate il Belgio ha vinto, ma come si suol dire, non ha convinto. Considerata come una delle possibili outsiders del torneo, grazie ad una splendida infornata di giovani talenti (su tutti Hazard, Lukaku e Mertens), il Belgio ha conquistato la vetta del girone ma non pienamente convinto sotto l'aspetto del gioco. Contro la Corea del Sud, che la matematica ancora non ha condannato all'eliminazione, l'occasione giusta per dimostrare a tutti il proprio valore.

Cinque motivi per seguire Corea del Sud-Belgio

1 - Ancora tutto aperto - L'unica squadra certa del passaggio del girone è proprio il Belgio, forte dei suoi sei punti. Con un pareggio passa come prima. Algeria e Russia si giocano tutto nello scontro diretto, ma anche i coreani, con una serie di combinazioni potrebbero ancora passare il turno.

2 - L'occasione giusta per mostrare il proprio valore - Come detto il Belgio, nonostante le due vittorie, non ha convinto pienamente. Formazioni sbagliate, giocatori come Lukaku fin qui deludenti, mancanza di un vero e proprio sistema di gioco. Contro la Corea è l'occasione giusta per zittire la critica.

3 - Orgoglio asiatico - Le squadre asiatiche hanno deluso le aspettative. Se dall'Iran non ci si poteva aspettare di più, il Giappone di Zaccheroni avrebbe potuto fare di meglio. Idem la Russia, con un solo punto conquistato in due partite. La Corea, dopo il pareggio all'esordio con la Russia, vuole provare a riscattarsi e cercare la difficilissima qualificazione.

4 - Mertens ed il tifo azzurro - Con l'Italia a casa, una buona fetta d'Italia (quella che ha nel cuore il Napoli), tiferà per Mertens. La rivelazione della scorsa serie A è entrata nel cuore dei tifosi partenopei, pronti a sostenere il loro beniamino al Mondiale.

5 - Spazio alla stella Origi - Il giovane attaccante classe '95, decisivo nella gara contro la Russia, sembra aver vinto ancora una volta il ballottaggio con Lukaku. L'attaccante del Chelsea, oggetto del desiderio di mezza europa, ha deluso in entrambe le occasioni. Ha un fisico imponente, forse è penalizzato per questo motivo. Ma da uno col suo talento ci si aspetta sicuramente di più.