Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Miglior attacco vs miglior difesa - Cinque motivi per seguire Olanda-Messico

Miglior attacco vs miglior difesa - Cinque motivi per seguire Olanda-MessicoTUTTO mercato WEB
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
domenica 29 giugno 2014, 06:302014
di Marco Frattino

Ci siamo, anche per Olanda e Messico è arrivato il giorno degli ottavi di finale. Dopo l'ottimo girone eliminatorio, le due formazioni sono obbligate a non fallire se vogliono continuare a inseguire il sogno di alzare al cielo la Coppa del Mondo al Maracanà. Si gioca alle 18 ore italiane (le 13 in Brasile), all'Estadio Castelao di Fortaleza è tutto pronto: chi vince può ambire a recitare un ruolo da protagonista nella parte finale del torneo.

Cinque motivi per seguire Olanda-Messico.

1 - Il miglior attacco del torneo. Appartiene alla selezione del ct van Gaal il miglior reparto offensivo della competizione: sono dieci le reti siglate finora, di cui cinque segnate contro la Spagna all'esordio. Van Persie e Robben non hanno intenzione di fermarsi, Ochoa è avvisato.

2 - Sfida tra miglior attacco e miglior difesa. Il Messico - insieme a Costa Rica e Belgio - ha sorpreso finora per la propria solidità difensiva. Contro il Brasile ci ha pensato Ochoa a tenere il punteggio inchiodato sullo 0-0, l'unico a battere il portiere ormai ex Ajaccio è stato il croato Perišić all'87' dell'ultimo match del girone. La qualificazione, in quel momento, era già ampiamente conquistata. Sarà dunque interessante vedere campioni come van Persie, Robben e Sneijder contro la difesa del Tricolor composta dai vari Héctor Moreno, Rafael Márquez, Francisco Rodríguez e Miguel Layún. L'Olanda, dal canto suo, ha finora incassato tre gol nel girone concluso a 9 punti.

3 - Messico per la storia - La selezione del ct Miguel Herrera rappresenta una delle sorprese del Mondiale in corso: il Tricolor si è classificato al secondo posto nel girone A con lo stesso score del Brasile. I sette punti non sono bastati per staccare il biglietto come prima del raggruppamento, in quanto i verdeoro vantavano una miglior differenza reti. L'obiettivo è ora quello di compiere un miracolo: battere la ben più quotata Olanda per eguagliare il miglior piazzamento in una Coppa del Mondo, quei quarti di finale raggiunti nel mondiali casalinghi del '70 e dell'86.

4 - Strada spianata per la semifinale - Olanda e Messico si giocano quest'oggi la concreta possibilità di volare tra le prime quattro della rassegna iridata. Proprio così, perché la vincente di questo pomeriggio sfiderà Costa Rica o Grecia ai quarti: gli orange o i Tricolor, dopo aver passato a pieni voti gli appuntamenti contro Spagna, Cile e Brasile, dovrebbero partire con i favori del pronostico. A meno che la Costa Rica non decida di sorprendere ancora dopo aver buttato fuori Italia e Inghilterra...

5 - Gli schieramenti a specchio - Moduli uguali per entrambe le Nazionali, che proporranno un 5-3-2 che sta raccogliendo sempre più proseliti nonostante lo scetticismo iniziale. Per van Gaal c'è il dubbio legato alle condizioni di Martins Indi, il difensore non è ancora al meglio delle proprie condizioni. Il Messico si affida al tandem Dos Santos-Peralta, col Chicharito Hernandez pronto a entrare a gara in corso.