Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Monaco, Roma: "Resto un altro anno. Milan, comprendo lo sfogo di Maldini"

Monaco, Roma: "Resto un altro anno. Milan, comprendo lo sfogo di Maldini"TUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca
giovedì 27 marzo 2014, 14:342014
di Gaetano Mocciaro

La redazione di MilanNews.it ha intervistato l'ex portiere rossonero Flavio Roma, ora al Monaco secondo in classifica in Ligue 1.

Si inizia dalla stagione al Monaco: "Qui al Monaco procede tutto bene, sono a casa, ormai da 11 anni indosso questa maglia. Procede tutto a perfezione, la squadra ha centrato subito il primo obiettivo che è quello di risalire in Ligue 1 ed ora siamo vicini al secondo, quello di entrare in Champions League".

Sul momento del Milan: "E' un periodo complicato. La società ha tolto tanti giocatori importanti ed è difficile rimpiazzarli, dispiace da lontano vedere un Milan ridotto così. C'è l'assenza di dirigenti e presidente, molte cose sono cambiate rispetto a due anni fa, si attraversa una fase di rinnovamento, un fase transitoria, però vedo un futuro positivo perché il Milan è sempre riuscito a rinascere".

La scelta di chiamare Seedorf: "Quando si è giocatori si hanno meno responsabilità, ora è diverso. L'allenatore è solo, sei solo tu con le scelte da fare, con tutte le pressioni del caso. Quando giochi puoi fare affidamento sui compagni di squadra e stringerti a loro, l'allenatore invece no. Però la personalità a Seedorf non manca, a lui può mancare solo l'esperienza ma all'inizio nessun tecnico ce l'ha".

Seedorf già in discussione: "C'è sicuramente difficoltà nel raggiungere risultati però bisogna capire se è stato messo in discussione dalla dirigenza o dai media. Se è stata la società è un conto, altrimenti sono pressioni esterne".

Le parole dure di Paolo Maldini: "Ho letto l'intervista di Paolo, lui ha vissuto per 20 all'interno del club, conosce meglio di me il Milan, comprendo il suo sfogo. E' ovvio che non c'è più quella società, le persone non sono più di quel momento e non è facile ritrovare giocatori del genere. Ora bisogna aspettare la ricostruzione della squadra. Lo stesso Maldini ha fatto parte di fasi buie quando c'erano Terim e Tabarez, ma poi il Milan è sempre tornato in alto e ha rivinto tutto. In questo senso si può sperare in un nuovo corso".

Sul futuro: "Rimarrò qui un altro anno, ora siamo in pieno campionato e in corsa per la Champions, poi tra qualche settimana discuteremo del rinnovo ma credo di poter restare un'altra stagione al Monaco".