Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Napoli, De Laurentiis: "Oggi incontro il sindaco e decido: se vado via, fate la C"

Napoli, De Laurentiis: "Oggi incontro il sindaco e decido: se vado via, fate la C"TUTTO mercato WEB
© foto di Ciro Sarpa
lunedì 31 marzo 2014, 15:192014
di Simone Lorini

Un più che mai deciso Aurelio De Laurentiis ha parlato anche del futuro del Napoli oggi in conferenza stampa, annunciando che nel pomeriggio incontrerà in sindaco per fare il punto sulla situazione del San Paolo: "Oggi alle cinque incontrerò il sindaco per capire se devo andare via da Napoli e ricominciare in Inghilterra con Benitez. Ma se vado via da Napoli vi fate la C e vi tenete il sindaco. Mi sono stancato, dall'altra parte ci sono muti e sordi. Siamo all'ultima tappa. Vedremo quanto a loro sta a cuore. Il sindaco dice che non si può togliere la pista di atletica? Deve accontentare qualche consigliere. Io dissi che avrei costruito piste di atletica da altre parti".

Si passa a parlare della rosa, decimata dai tanti infortuni: "Zuniga è stata una bella batosta, come quelle occorse a Mesto ed Hamsik. Però Ghoulam ed Henrique sono straordinari. O il Napoli è veramente bravo a pescare questi giocatori o è meglio andare via".

Un analisi tecnica anche sulla difesa: "Siamo passati a un nuovo modulo, i difensori devono adattarsi. Fernandez lo avevamo accantonato, lo avevamo mandato in prestito. Poi ho detto perché devo rinunciare a un titolare dell'Argentina? E allora ho preferito cedere Cannavaro che si trovava meglio a tre. Paolo è un signore per quello che ha fatto. È stato attaccatissimo alla maglia fino all'ultimo. Un vero signore, poco napoletano da questo punto di vista", evidenzia tuttonapoli.net.