Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Napoli, l'obiettivo è sempre quello. Mascherano dipende da Benitez

Napoli, l'obiettivo è sempre quello. Mascherano dipende da BenitezTUTTO mercato WEB
© foto di Imago/Image Sport
sabato 15 marzo 2014, 07:152014
di Andrea Losapio

Difficile pensare a un Napoli senza Rafa Benitez. La sconfitta con il Porto - e la conseguente necessità di stravincere al San Paolo per continuare a sognare una finale a Torino - non fa pendere la bilancia dalla parte dell'iberico, ma De Laurentiis ha capito che non è certo colpa del tecnico se la sua creatura non è ancora competitiva, né in Italia, né all'estero. Nel Belpaese perché c'è una grande Juventus, una delle migliori squadre d'Europa, a dominare la scena. Nelle competizioni internazionali c'è stata pure un po' di sfortuna - per come è maturata l'esclusione nel girone di Champions - ma in Europa League già con lo Swansea si è rischiato più dell'ipotizzabile. Per questo c'è la necessità di rinforzare una squadra che nell'undici titolare può essere pure all'altezza delle prime sedici, ma a cui mancano riserve e alcuni grandi innesti fra centrocampo e difesa.


Uno di questo è Javier Mascherano, Jefecito del Barça, che l'anno prossimo potrebbe lasciare la Catalogna per ricongiungersi con il proprio maestro, il tecnico che l'ha voluto a Liverpool e l'ha svezzato, calcisticamente parlando. Proprio Rafa Benitez, ed obiettivamente sarebbe un colpo perfetto per migliorare una mediana già interessante. Mascherano si completerebbe perfettamente con Jorginho, che di fatto è più regista, dando equilibrio e solidità davanti alla difesa. Certo, almeno un altro difensore centrale - oltre all'intoccabile Raul Albiol - verrà acquistato. Ma già l'argentino sarebbe un primo grandissimo colpo.