Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Parma, due punti persi nella corsa per l'Europa. Ora un ciclo terribile

Parma, due punti persi nella corsa per l'Europa. Ora un ciclo terribileTUTTO mercato WEB
© foto di Federico Gaetano
lunedì 24 marzo 2014, 07:102014
di Raimondo De Magistris

Diciassette risultati utili consecutivi. Il Parma ieri pomeriggio contro il Genoa ha portato avanti la sua striscia positiva pareggiando 1-1 contro i rossoblu e ha confermato l'ottimo stato di forma sotto gli occhi di Cesare Prandelli, ct arrivato al Tardini per assistere dal vivo alle prestazioni di Paletta e Cassano. La squadra di Donadoni, passata in svantaggio a sorpresa sul primo tiro in porta degli avversari firmato Cofie, ha riequilibrato la partita già intorno alla mezz'ora e ha attaccato per tutta la ripresa alla ricerca del gol del sorpasso che, però, non è arrivato soprattutto a causa del'ottima prestazione di Perin e dello scarso cinismo di Cassano e compagni.
Nonostante il risultato positivo, nel post-partita al Tardini le interviste non erano propriamente delle più felici. Le parole erano quelli di chi sapeva di aver perso un'occasione nella corsa per l'Europa che si preannuncia più dura che mai. La lunghissima striscia positiva, infatti, non ha allontanato più di tanto la Lazio che non molla e resta a cinque lunghezze. Inoltre, il Parma adesso dovrà fare i conti col ciclo più difficile della sua stagione.

Quattro gare in undici giorni che diranno molto delle ambizioni della squadra di Donadoni e della tenuta degli emiliani quando ci sono impegni ravvicinati. Si parte mercoledì, in casa di quella Juventus che è stata l'ultima squadra a battere il Parma in campionato. Poi lo scontro diretto contro la Lazio all'Olimpico e le partite contro Roma e Napoli, una in trasferta e l'altra in casa. Quattro impegni fondamentali nella corsa per l'Europa che potrebbe diminuire o addirittura azzerare il vantaggio dalla squadra di Reja.
Ecco perché quelli di ieri sono due punti persi: le beffa potrebbe essere quella di non centrare l'obiettivo dopo una splendida cavalcata che dura da quasi cinque mesi.