Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Roma, se c'è Destro si parte con un gol in più

Roma, se c'è Destro si parte con un gol in piùTUTTO mercato WEB
© foto di Federico Gaetano
domenica 23 marzo 2014, 07:002014
di Raimondo De Magistris

Nel sabato che ha decretato il passaggio in vetta alla classifica cannonieri di Ciro Immobile, è stata registrata anche l'ottava rete in questa Serie A di Mattia Destro, centravanti scuola Inter che in settimana ha festeggiato il suo 23esimo compleanno. L'attaccante di Ascoli Piceno, in campo solo da dicembre dopo il tormentato infortunio al ginocchio, ieri è risultato decisivo col gol allo scadere del primo tempo che ha chiuso i giochi col Chievo. Dopo aver fallito il primo a tu per tu con Agazzi sul retropassaggio errato di Dainelli, Destro ha dimostrato che un grande centravanti non persevera mai sui suoi errori e alla seconda occasione buona ha freddato il portiere con un preciso rasoterra che ha mandato virtualmente in archivio la sfida con 45 minuti d'anticipo.
Un gol importantissimo per questo giovane attaccante che ha dovuto fare i conti finora con diversi problemi fisici, ma che quando è sceso in campo ha sempre messo in mostra tutto il suo fiuto del gol: capitò a Siena con le dodici marcature che fecero letteralmente impazzire tutte le big di Serie A, si sta confermando in questo campionato con una media reti semplicemente impressionante. Destro, infatti, ha finora giocato 766 minuti e segnato un gol ogni 96'.

In pratica, una rete a partita per il calciatore classe '91 che in questa seconda parte di stagione si sta rivelando un perno fondamentale dell'attacco giallorosso. La Roma con lui in campo parte, grossomodo, con un gol di vantaggio e per questo motivo Rudi Garcia non se ne vuole privare e l'ha schierato dal 1' anche nelle ultime due partite, nonostante il ritorno in campo di capitan Totti.
Per Destro, adesso, arriverà il compito più difficile, quello di confermarsi a questi livelli e convincere la Roma a puntare su di lui anche nella prossima Champions League. Sabatini è già al lavoro per l'acquisto di un grande centravanti da inserire in rosa per il ritorno nella massima competizione europea, ma è probabile che dovesse l'ex Siena proseguire su questi livelli la ricerca di un top player in attacco si trasformerebbe presto in quella di un vice-Destro.