Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Sorrento, D'Angelo replica a Durante: "Fantasie da parte sua"

Sorrento, D'Angelo replica a Durante: "Fantasie da parte sua"TUTTO mercato WEB
© foto di Jacopo Duranti/Tuttolegapro.com
sabato 21 giugno 2014, 16:302014
di Stefano Sica

"E' noto il balletto di qualche componente societario di assumere la veste dirigenziale nei momenti rappresentativi e, invece, quella di sponsor nei momenti delicati, creando non pochi danni, e non solo, alla società (si veda, tra le tante, la dichiarazione falsa concernente la messa in liquidazione della società nello scorso marzo)". Non usa mezzi termini Francesco D'Angelo, amministratore unico del Sorrento, per replicare, tramite una nota ufficiale, al presidente rossonero Paolo Durante, il quale aveva disegnato uno scenario inquietante per il club di Via Califano a causa del mancato accordo con l'aspirante acquirente, Franco Giglio. "Io sottoscritto, con comunicato ufficiale della società, nel marzo scorso, ho dato ampia disponibilità di cedere tutto o in parte le mie quote societarie, delegando alle trattative il dott. Vincenzo Fogliamanzillo, commercialista e consulente di numerose società sportive - chiarisce D'Angelo -. Orbene, da allora, si sono avuti contatti con un importante imprenditore campano, accompagnato da un glorioso calciatore del passato, a cui io e il dottor Fogliamanzillo, abbiamo illustrato la situazione economico-finanziaria, ben lontana dalle cifre apocalittiche divulgate dai soggetti su-indicati. Di tale trattativa, e dell'imprenditore, non abbiamo avuto più notizie. Recentemente, dopo aver illustrato al socio Scala, e agli sponsor-presidenti, Ronzi e Durante, la situazione economico-finanziaria della società, e aver loro illustrato i criteri per un eventuale ripescaggio, sono stato contattato, tramite il dottor Fogliamanzillo, dal sig. Giglio, già presidente del Sorrento calcio. Di seguito, ho incontrato il sig. Giglio, persona cordiale e affabile, alla presenza del dottor Fogliamanzillo; nel corso dell'incontro abbiamo riscontrato la disponibilità all'acquisizione delle quote societarie da parte dello stesso, solo nel caso di ripescaggio in Lega pro del Sorrento calcio. Lo stesso Giglio era in possesso di notizie economico-finanziarie riguardanti la società, non veritiere. E assicurato dallo stesso Fogliamanzillo, al quale già legato da rapporti professionali, si è riservato di dare risposta entro 48 ore.

Tengo a precisare che nell'incontro, si è parlato solo in ottica ripescaggio e dei conseguenziali requisiti (aumento di capitale nella norma delle società, fideiussione elemento normale e rateizzi erariali, ed altresì dei cospicui crediti che vanta il Sorrento calcio). Non si è fatto alcuna menzione di cifre da pagare per l'acquisizione del Sorrento calcio. Il signor Giglio ha detto che avrebbe fatto le sue valutazioni, dopo aver interpellato anche gli sponsor Ronzi e Durante. Dopo 48 ore, il signor Giglio ha fatto sapere di non essere interessato alle quote societarie. Tengo da ultimo, a sapere dal sig. Cascone, cronista del periodico Agorà, di aver ricevuto offerta di acquisizione da parte del gruppo Msc, Ronzi, Durante e Giglio, e di aver rifiutato la somma di euro 2 milioni, ponendomi ad ostacolo ad un futuro roseo del Sorrento. Ad una persona di media-intelligenza, la cosa si commenta da sola. Dato che, tali notizie sono frutto della fantasia, non so quanto in buona fede, del sig. Cascone, come del resto il sig. Giglio può facilmente testimoniare, mi riserbo di tutelare nelle sedi opportune la mia persona e quella del Sorrento calcio da eventuali dichiarazioni di qualsiasi dirigente o giornalista che voglia proseguire in questo gioco al massacro". Resta tuttavia immutata la disponibilità a cedere il 97% delle quote in suo possesso: "Ribadisco la mia totale disponibilità a qualsiasi incontro con persone che vogliono acquisire, in tutto o in parte, il Sorrento calcio, stante la mia assoluta impossibilità a garantire da solo l'iscrizione a qualsiasi campionato calcistico".