Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Verona, Mandorlini non ci sta: "Non si può parlare di crisi a 40 punti"

Verona, Mandorlini non ci sta: "Non si può parlare di crisi a 40 punti"TUTTO mercato WEB
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
sabato 15 marzo 2014, 23:222014
di Alessandra Stefanelli

Ai microfoni di Sky Sport al termine di Verona-Inter, chiusasi sullo 0-2, è intervenuto il tecnico scaligero Andrea Mandorlini: "Quando è troppo facile è sempre una sorpresa che sbagli, ma sono contento della prestazione di Moras. Sono deluso perché dovevamo fare risultato, è un po' che ci manca, la squadra gioca ma gli episodi non girano. Pur lavorando e creando non riusciamo ad essere concreti come ci capitava tempo fa. I due reparti si sono allungati alle metà del secondo tempo ma ci sta, noi però abbiamo fatto un'ottima partita e ci sta di perdere".

Sul momento di crisi: "Abbiamo 40 punti, ben venga la crisi con 40 punti. Abbiamo fatto sempre la nostra partita, poi ognuno può dire quello che vuole. Siamo convinti di quello che stiamo facendo, sapevamo di poter fare risultato contro una grande squadra e già questo modo di pensare è importante per una squadra che era in Serie B. Le squadre ora vengono qui diversamente, prima forse non ci davano la stessa importanza. È un momento in cui non riusciamo a essere decisivi e concreti, ma siamo lì da mesi. Siamo meno lucidi davanti, dobbiamo migliorare questo aspetto, ma abbiamo fatto tanti punti prima".

Sulle scelte di questa sera: "Sala e Romulo potevano essere decisivi, le occasioni più importanti sono nate lì. Qualcosa abbiamo pagato, ma abbiamo fatto male lì dove avevamo pensato di poter fare male, cioè sul centro-destra. Abbiamo creato diverse occasioni, forse non tutte così decisive, poi le partite prendono altri aspetti. Al di là di questi episodi, abbiamo giocato quasi sempre solo noi, abbiamo messo 7-8 palle a zona e non è andata. Devo fare i complimenti a Sala, è cresicuto tantissimo e ha fatto una partita importante. Ci stiamo preparando anche per un discorso futuro".