Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
esclusiva

Prato, Toccafondi: "A Iodice ho fatto i complimenti"

ESCLUSIVA TMW - Prato, Toccafondi: "A Iodice ho fatto i complimenti"TUTTO mercato WEB
© foto di Lorenzo Marucci
martedì 17 febbraio 2015, 13:462015
di Simone Lorini

Il presidente del Prato Paolo Toccafondi parla ai nostri microfoni a circa 24 ore dalla caotica assemblea di Lega Pro tenutasi ieri a Firenze: "Si rafforza in me la convinzione che vada fatta pulizia. E' la quarta volta che a nome di 13 società facciamo richiesta per un assemblea di sfiducia, la cosa che mi rattrista di più è vedere come tutti i principi democratici e di lealtà vengano violati in questi giorni. Faccio un discorso che va al di là di quelle che sono le vicissitudini della Lega Pro, dove anche ieri è stata data la scorrettezza a regnare. Noi lavoriamo su milioni di giovani, che sono cittadini italiani: se questi ragazzi sentono le cose dette in questa telefonata e si rendono conto che non vengono presi provvedimenti immediati, abbiamo perso come società italiana. I ragazzi devono sapere che nello sport si deve poter giocare per competere, non esiste che per motivi economici quella squadra non deve vincere le partite piuttosto che quell'altra".

Cosa è successo ieri?
"E' successo che a votazione terminata, 30 voti contro 28, è stato concesso al Barletta di cambiare il voto ed è stato impedito ad una società importante come l'Ascoli di esprimere la propria preferenza. Dopo quello che abbiamo sentito in questi giorni e che vedo da tanto tempo, sono cose incredibili che stanno dequalificando il movimento calcistico italiano. Mi pare all'estero una testata hanno fatto un articolo di scherno e biasimo su quello che è successo al nostro consigliere federale".

Ha avuto modo di parlarci?
"Io con Lotito non parlo. A Iodice ho fatto i complimenti, si è preso una bella responsabilità, ho sentito eccepire sulla modalità ma se ci si trova davanti a un muro di gomma, conta la sostanza. Meno male che l'ha fatto, purtroppo siamo arrivati a queste modalità che eticamente non sono l'ideale, ma son tanti i presidenti che lamentano lo stalking continuo, è anche un motivo di difesa dal punto di vista giuridico".

Qual è la prossima mossa?
"Le mosse sono sempre le stesse, noi abbiamo chiesto anche ieri che il presidente Macalli spiegasse perché non convocasse l'assemblea, senza ottenere risposta. Stiamo ultimando il percorso alla giustizia sportiva, vogliamo l'assemblea per la sfiducia. A me interessa che questo movimento che fa convergere la passione di tanti ragazzi, non venga ulteriormente sporcato come fatto in questi giorni".

© Riproduzione riservata