Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Eurorivali: Hecking, concretezza tedesca e stelle internazionali

Eurorivali: Hecking, concretezza tedesca e stelle internazionaliTUTTO mercato WEB
venerdì 27 febbraio 2015, 17:112015
di Luca Bargellini

Un colosso dell'industria automobilistica mondiale alle spalle, un pubblico affamato di calcio e l'ambizione di entrare in pianta stabile nel novero delle nobili del calcio tedesco. Questo è il Wolfsburg guidato da Dieter Hecking. Cinquantuno anni, padre di cinque figli l'ex centrocampista offensivo di 'Gladbach e Hannover nel corso dei tre anni trascorsi sulla panchina dei "Lupi ha sempre avuto in testa un solo obiettivo: il Meisterschale.

Il primo e unico successo nazionale del club nel 2009 doveva essere considerato solo e soltanto un punto di partenza, una pietra miliare da avere ben chiara nella mente. Per riuscirci Hecking ha puntato su di un calcio concreto, di sofferenza ma anche di velocità in ripartenza. Bravo nel rendere la vita difficile a qualsiasi avversario il suo Wolfsburg è stata, finora, l'unica squadra a battere il Bayern Monaco e a reggere il ritmo del colosso bavarese.

Il gol di Dost e la velocità dell'ex Chelsea Schurrle hanno dato ad una squadra operaia, concreta e decisa la scintilla per puntare in alto.