Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

FOCUS TMW - Sorteggi EL, le avversarie. Spauracchio Wolfsburg, Brugge il sogno

FOCUS TMW - Sorteggi EL, le avversarie. Spauracchio Wolfsburg, Brugge il sognoTUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca
venerdì 27 febbraio 2015, 10:392015
di Simone Bernabei

Roma, Napoli, Fiorentina, Inter e Torino. Oltre a Wolfsburg, Zenit, Siviglia, Ajax, Villarreal, Everton, Besiktas, Dinamo Mosca, Dinamo Kiev, Bruges e Dnipro. Queste le 16 che prenderanno parte agli ottavi di Europa League, questa le 16 che saranno sorteggiate nell'urna di Nyon alle ore 13. Cinque italiane più altre undici europee, un'ottima percentuale per i colori nostrani.

LE BIG DA EVITARE ***
Eliminate Tottenham e Liverpool, i grandissimi spauracchi dei sedicesimi, le italiane dovranno fare attenzione a tre squadre in particolare: su tutte il Wolfsburg, secondo in Bundesliga dietro lo schiacciasassi Bayern e capace di rifilare un secco 4-1 proprio agli uomini di Guardiola. Schurrle, De Bruyne, Ricardo Rodriguez e Bas Dost sono solo alcuni dei talenti più pericolosi con la casacca dei tedeschi. Poi lo Zenit di Villas Boas, che in Europa da anni non riesce a dare il meglio ma nomi come Hulk, Witsel e Garay invitano all'attenzione massima. Quindi il Siviglia campione in carica, quest'anno leggermente in difficoltà ma pur sempre squadra di talento e blasone.

LE INSIDIE **
In cima alle 'intermedie' mettiamo l'Ajax, squadra con storia guidata dal talento dei suoi giovani lancieri. Fischer, Schone e Kishna su tutti. Poi l'Everton, l'unica esponente inglese rimasta nella competizione. Lukeku, Barkley e l'intensità britannica le armi a disposizione dei Toffees. La seconda spagnola dopo il Siviglia è il Villarreal di Marcelino, gioco spumeggiante guidato da peperini come Giovani Dos Santos e Luciano Vietto. Last but not least il Besiktas, che in rosa annovera nomi non di primissimo piano ma che è comunque riuscito ad eliminare il Liverpool dall'Europa.

LE ABBORDABILI *
Nell'urna di Nyon saranno 4 le palline che potrebbero far esultare gli allenatori italiani: la migliore è senza dubbio il Club Brugge, squadra belga che a livello di qualità è nettamente inferiore a tutte le italiane. Poi le due ucraine, Dinamo Kiev e Dnipro: nella squadra della capitale giocano buoni calciatori, da Miguel Veloso a Yarmolenko, ma il livello generale della squadra è sceso di molto rispetto ad alcuni anni fa. Il Dnipro lo conosciamo, negli ultimi anni sono stati molti gli incroci con le italiane. Konoplyanka è il talento più lucente, attorno a lui molti buoni giocatori e poco altro. Chiusura con la Dinamo Mosca, squadra non molto blasonata ma comunque proprietaria di talenti quali Valbuena, Kokorin e Dzsudzsak.