Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Juventus, Allegri: "Dobbiamo tornare con i piedi per terra"

Juventus, Allegri: "Dobbiamo tornare con i piedi per terra"TUTTO mercato WEB
© foto di Andrea Ninni/Image Sport
domenica 15 febbraio 2015, 23:002015
di Alberto Forestieri

Massimiliano Allegri, dopo il pareggio esterno in quel di Cesena, ha parlato ai microfoni di SKY Sport nel postgara: "Non ci siamo calati nella realtà della partita - esordisce il tecnico della Juventus -. Sapevamo che giocare qui non era semplice, innanzitutto perché loro ora stanno bene e aggrediscono l'avversario. Inoltre il campo sintetico è molto più veloce, quindi se non ti cali nel clima della gara diventa difficile. Abbiamo sbagliato nei primi 15', permettendo al Cesena di costruire almeno tre palle gol. Non esistono partite facili in questo campionato, nella ripresa loro sono calati e noi abbiamo gestito invece di giocare per fare il terzo gol. Infine abbiamo sbagliato il rigore. Credo che sia stata una brutta partita, che avevamo recuperato e ribaltato nel migliore dei modi, ma che non siamo riusciti a portare a casa.

Peccato, si trattava di un passo importante per lo Scudetto, invece il distacco rimane invariato. Il pareggio odierno ci ha riportato coi piedi per terra, a volte tendiamo a dare segni di presunzione. Vidal? Il rigore non c'entra con la prestazione, nel primo tempo è stato uno dei migliori, ha corso moltissimo. Dal punto di vista psicologico sarebbe stato meglio se avesse segnato dal dischetto, ma purtroppo i rigori nel calcio si sbagliano. Llorente e Morata? Hanno fatto abbastanza bene, era la prima volta che giocavano assieme e in una partita del genere avevo bisogno delle loro caratteristiche. Pogba? E' uno dei migliori centrocampisti al mondo, ma ricordiamoci che ha solo 21 anni".