Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

La metamorfosi di Larrivey: dagli orrori di Cagliari a eroe di Galizia

La metamorfosi di Larrivey: dagli orrori di Cagliari a eroe di GaliziaTUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca
lunedì 23 febbraio 2015, 18:542015
di Gaetano Mocciaro

A Cagliari e in generale nel nostro campionato più di uno lo ricorda sorridendo, bollandolo come "cocco del presidente" o peggio ancora "bidone". Di certo i numeri non hanno aiutato Joaquin Larrivey a zittire le critiche nei suoi lunghi cinque anni in Serie A, intervallati da un paio di prestiti per cercare di recuperarlo. Il bottino finale di "El Bati" dal suo arrivo a Cagliari nel 2007 e fino al novembre 2012 è stato di appena 16 reti in 101 partite, considerando anche la Coppa Italia. Dopo l'addio definitivo alla nostra Serie A, Larrivey è praticamente rinato in Spagna: le 12 reti lo scorso torneo col Rayo Vallecano l'hanno portato al trasferimento al Celta Vigo. E in Galizia diventi immortale soprattutto se sei decisivo nel derby.

Missione compiuta per l'argentino, che con la sua rete all'82' ha contribuito ad espugnare il "Riazor", fortino degli odiati cugini del Deportivo La Coruna. Un gol che bissa quello pesantissimo dell'andata, quando di testa a venti minuti dalla fine regalò il derby in casa col 2-1 decisivo. Due gol che basterebbero a farlo campare di rendita. E se a queste aggiungiamo la rete che regalò la vittoria sul campo del Barcellona è chiaro che il suo status a Vigo sia di idolo assoluto.