Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Lega Pro, la Top 11 di TMW

Lega Pro, la Top 11 di TMWTUTTO mercato WEB
Sarao del Lumezzane
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com
martedì 24 febbraio 2015, 09:452015
di Luca Esposito
Modulo 3-4-3

Nel girone A della Lega Pro resta tuttora difficile individuare una possibile compagine guida: a 50 punti ci sono Novara, Alessandria e Pavia, e il Bassano è quarto a 46 punti, a dimostrazione dell'equilibrio che regna sovrano in questo raggruppamento. Le prime tre della classe hanno tutte vinto, con maggiore difficoltà ci sono riusciti i grigi a Bolzano. Occhi puntati, nella prossima giornata, su Bassano-Novara, in programma sabato al Mercante.

Per quanto riguarda il girone B, al primo posto resta incontrastato l'Ascoli, grazie all'1-0 riportato a danno del Savona. Teramo invece costretto al pareggio dall'Aquila, e piazzato a -2 dai marchigiani. Con qualche difficoltà resta indenne il Pisa dalla trasferta di Pontedera, ma la Reggiana cade rovinosamente a Piacenza trovando un grande portiere sulla sua strada. Venerdì Pisa-Ascoli sarà il match di cartello, con tanto di diretta televisiva nazionale.

Il vantaggio più importante da parte delle prime classificate nei tre gironi lo conserva il Benevento: +4 sulla Salernitana nel girone C, si fa comunque molto serrata la lotta ai play-off: terze classificate sono la Juve Stabia e il Lecce, seguite dalla Casertana battuta dal Matera che si rifà sotto. Nel prossimo turno sarà previsto un affascinante confronto Casertana-Lecce, da cui dipenderà il terzo posto.

Questa la formazione della settimana in Lega Pro secondo TuttoMercatoWeb.com.

PORTIERE

Enrico Alfonso (Pro Piacenza): la Reggiana è sempre pericolosa, ma l'estremo rossonero risponde alla grande e para tutto, anche un rigore.

DIFENSORI

Daniele Mori (Ascoli): schierato titolare accanto a Pelagatti, mette la museruola agli attaccanti del Savona, che pure aveva deciso di impostare una gara in contrattacco.

Riccardo Tantardini (Feralpisalò): terzino temibile quando si porta dentro l'area avversaria, riesce ad anticipare tutti quando i salodiani passano in vantaggio.

Paride Pinna (Melfi): attua una buona fase difensiva per i suoi sulla sinistra, ma quando può viene in avanti e riesce a segnare qualche gol. Bellissimo il calcio di punizione realizzato a Benevento.

CENTROCAMPISTI

Lorenzo Dickmann (Novara): buona azione personale quella che lo porta al gol dell'uno a zero. Mister Toscano sa di poter contare su giovani di grande prospettiva.

Alessandro Gambadori (Arezzo): gioca una partita mirabile in fase di recupero palla, eccellente conto avversari forti come quelli del Bassano.

Diego Cenciarelli (Teramo): assieme agli altri compagni disputa una gara senza sbavature in casa di un'Aquila che voleva a tutti i costi convincere dopo il precedente scivolone esterno.

Alessio Campagnacci (Benevento): realizza un gol bellissimo come molti altri se ne sono visti nella giornata appena trascorsa di Lega Pro. Fucilata imprendibile per Perina.

ATTACCANTI

Manuel Sarao (Lumezzane): due gol al Renate (oltre a quello di Potenza) permettono alla squadra di cogliere una vittoria importantissima per sperare nella salvezza.

Giuseppe Torromino (Grosseto): nell'ultima occasione possibile indovina il calcio di punizione che permette il pareggio ai maremmani. La sua gioia è irrefrenabile.

Pietro Iemmello (Foggia): gioca una partita mirabile e crea seri pericoli alla difesa della Salernitana, perché non rimane davanti in maniera fissa, ma si sposta anche sull'esterno. Realizza addirittura due gol ai granata.

L'ALLENATORE

Vincenzo Vivarini (Teramo): la sua squadra è l'anti-Ascoli. Formazione molto compatta e poco disposta a concedere metri agli avversari. I teramani non perdono da sedici partite e in questa serie positiva hanno fermato qualche compagine di rango.