Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

LIVE TMW - Chelsea, addio Mourinho: Hiddink traghettatore. In estate arriva Pep?

LIVE TMW - Chelsea, addio Mourinho: Hiddink traghettatore. In estate arriva Pep?
giovedì 17 dicembre 2015, 21:262015
di Simone Lorini
fonte Ha collaborato Pietro Lazzerini
Diretta su TuttoMercatoWeb.com. Premere F5 per aggiornare la pagina!

21.26 - Michael Emenalo, direttore tecnico del Chelsea, ha parlato alla tv ufficiale del club londinese per commentare l'esonero di Josè Mourinho: "I fatti dicono che il Chelsea è nei guai. I risultati non sono buoni. C'era un rapporto difficile tra allenatore e giocatori e questo clima era palpabile. Abbiamo capito che era il momento di agire. Il proprietario si è trovato costretto a prendere una decisione difficile per il bene del club. Uno dei più grandi club al mondo è a un punto dalla retrocessione e questo non può essere buono. Chi ama il club deve capire che siamo in difficoltà e che qualcosa doveva essere fatto".

21.21 - L'ex difensore del Liverpool Jamie Carragher ha commentato così a Sky Sports l'esonero di Mourinho: "Sono un grande fan del tecnico portoghese ma l'unico modo per cambiare l'inerzia della stagione era cambiare. Purtroppo non è possibile cambiare tutti i giocatori quindi l'esonero era l'unica decisione che il Abramovich avrebbe potuto mettere in pratica".

21.09 - L'ex capitano della Nazionale inglese Alec Stewart ha parlato dell'esonero di Mourinho al Chelsea: "I giocatori non hanno giocato per l'allenatore e non hanno neanche difeso i colori del club. Ecco perché è stata presa questa decisione, che comunque penso sia una grande delusione per la società".

20.51 - Secondo quanto riportato dal Daily Star in estate potrebbe essere Pep Guardiola il nuovo allenatore del Chelsea. Citando fonti all'interno del club, il tabloid scrive: "L'accordo con l'allenatore spagnolo è già al 90% concluso. Abramovich è un grande fan dell'attuale tecnico del Bayern".

20.39 - L'ex esterno del Chelsea Pat Nevin ha commentato così l'esonero di Mourinho: "E' un grande manager penco che presto troverà un'altra squadra e avrà nuovamente un grande successo".

20.21 - L'ex centrocampista del Liverpool Jamie Redknapp ha parlato a Sky Sports dell'esonero di Mourinho: "Quello che è successo al Chelsea è senza precedenti. Un sacco di giocatori che con lui sono finiti nel dimenticatoio saranno contenti del suo esonero. Con Mou ci sono sempre luci e ombre, ma quest'anno sono state molto più le ombre. Dopo lunedì era chiaro che sarebbe successo qualcosa".

20.06 - L'ex difensore del Manchester United Rio Ferdinand ha commentato così l'esonero di Mourinho al Chelsea:

19.56 - L'ex centrocampista del Chelsea Zenden ha parlato del possibile arrivo di Hiddink sulla panchina dei Blues: "Ha grande esperienza. E' un ottimo gestore dello spogliatoio e dei calciatori".

19.48 - L'ex attaccante del Chelsea Tony Cascarino ha dichiarato che vedrebbe bene Alan Pardew come nuovo tecnico dei Blues.

19.45 - Guus Hiddink si troverebbe già a Londra pronto a dire sì alla proposta del club per rimpiazzare l'esonerato Josè Mourinho. A riportarlo è Sky Sport.

19.40 - Questo il messaggio di Leonardo indirizzato a Mourinho:

19.36 - Secondo quanto appreso dalla nostra redazione il Valencia potrebbe provare a ingaggiare José Mourinho in vista della prossima stagione. Interessante al portoghese ci sono anche Manchester United e PSG.

19.24 - José Mourinho è il quinto allenatore esonerato in Premier League nel corso di questa stagione.

19.18 - E' stato uno dei tanti motivi di discussione tra il Chelsea e Josè Mourinho: l'allontamento di Eva Carneiro ha fatto molto discutere nel corso degli ultimi mesi. Adesso, secondo il Telegraph, l'esonero del portoghese potrebbe clamorosamente riaprire le porte di Stamford Bridge al medico cacciato dallo 'Special One'.

19.15 - Secondo quanto riporta la NBC, si fa largo l'ipotesi Hiddink ad interim con Simeone tecnico dei Blues dall'estate.

19.13 - L'ex presidente del Real Madrid Ramon Calderon, attraverso il proprio profilo Twitter ha commentato così l'esonero di Josè Mourinho: "Senza dubbio la miglior notizia per Florentino Perez visto la situazione difficile che sta attraversando. Non riuscirei a trovare migliore soluzione del ritorno di Mou".

19.07 - Dopo l'esonero, parla Josè Mourinho a BT Sport. "Ho dato tutto, a volte troppo, a volte sono stato troppo emozionale. Però faccio questo in ogni club ma l'unico club dove sono stato due volte è stato il Chelsea. L'Inter per me è stata speciale, così come il Porto agli inizi e come dimenticare l'onore di aver guidato anche il Real Madrid".

19.04 - Henry Winter, collega del Times, via Twitter riporta che il Chelsea annuncerà il nuovo tecnico sabato prossimo.

18.57 - Massimo Marianella, commentatore della Premier per Fox Sport, ha parlato dell'addio di José Mourinho al Chelsea: "Mourinho è un allenatore fantastico ma è come il latte, ha una data di scadenza e dopo 3 anni non può più stare in uno spogliatoio".

18.54 - Secondo quanto riferito da Sky Sports, Josè Mourinho resterà in Inghilterra dopo la notizia dell'esonero ricevuta nel pomeriggio di oggi. L'ultima volta che venne licenziato dai Blues, il tecnico si diresse immediatamente all'aeroporto per tornare in Portogallo.

18.50 - John Terry ha da poco lasciato Stamford Bridge rifiutandosi di parlare dell'esonero di Mourinho. Il difnesore dei Blues è andato via visibilmente sconvolto dalla notizia anche perché era uno dei più legati alla figura dell'allenatore portoghese. A riportarlo sono i colleghi della BBC.

18.31 - 15 punti in 16 partite: questo è il peggiore rendimento di sempre per una squadra campione in carica in Premier League. Il Chelsea ha superato anche il Blackburn che nella stagione '95-'96 aveva conquistato 21 punti nel solito periodo di tempo.

18.24 - José Mourinho ha lasciato poco fa il centro sportivo di Cobham assediato dai giornalisti e dai fotografi. Lo 'Special One' si è coperto il volto all'interno dell'auto che lo ha portato fuori dai campi di allenamento dei Blues.

18.07 - Si sprecano i nomignoli per il tecnico dopo il secondo esonero della sua carriera, ancora una volta al Chelsea: "Special Gone", forse il più azzeccato.

18.04 - Rory Mcilroy, notissimo golfista e tifoso del Manchester United, è pronto ad accogliere a braccia aperte il fresco esonerato Mourinho all'Old Trafford. Ecco il suo tweet:

17.58 - Cesc Fabregas ringrazia pubblicamente Josè Mourinho per quanto gli ha dato in questi 18 mesi di esperienza insieme. Questo il tweet del giocatore: "Grazie per tutto quello che hai fatto per me. Ti devo tantissimo e ci mancherai davvero tanto, a tutti. Buon fortuna per il tuo futuro", il sentito messaggio dell'ex Arsenal.

17.53 - Il destino spesso gioca brutti scherzi e a José Mourinho ne ha giocato uno che guarda al passato. Nel 2004, il tecnico dei Blues ha sostituito Claudio Ranieri alla fine della stagione, dopo che l'italiano aveva perso la semifinale di Champions League contro il Monaco. Lo 'Special One' vinse proprio quella coppa con il Porto e poi iniziò la sua avventura a Londra. A distanza di più di 10 anni, è stato proprio Ranieri il giustiziere di Mourinho. Il suo Leicester ha demolito i londinesi nel corso dell'ultimo turno di Premier, relegando la società di Abramovich a un solo punto dalla zona retrocessione. Una vendetta dell'Old One, cacciato a causa della Champions dove, per assurdo, il portoghese, con la squadra di Abramovich ha sempre fallito nonostante il budget illimitato concesso dal presidente del Chelsea.

17.49 - Si è fatto anche il nome di Claudio Ranieri come prossimo tecnico del Chelsea, ma il romano non ha interesse a discutere di questo al momento: "Penso solo al Leicester e a rendere i miei tifosi felici. Io sono un uomo vecchio, troppo per questo tipo di ipotesi".

17.45 - Coprendosi il volto e tentando (inutilmente) di sfuggire alle telecamere, il tecnico lusitano ha lasciato il campo di allenamento del Chelsea, immortalato dal fotografo del Daily Mail. Chissà se per l'ultima...

17.40 - L'ex attaccante del Chelsea Chris Sutton ha parlato alla BBC dell'esonero di Mourinho: "La notizia era nell'aria già da lunedì notte. Di certo non si è coperto di gloria con alcuni comportamenti tenuti in questa stagione. Alcune buffonate hanno peggiorato la sua immagine a livello europeo. Lui ha chiaramente perso lo spogliatoio già a inizio stagione. Non si può dubitare delle sue doti di allenatore però non possiamo scordare il suo rapporto con alcuni giocatori".

17.36 - L'ex attaccante dell'Arsenal Thierry Henry ha parlato a Sky Sports dell'esonero di José Mourinho: "I giocatori dovrebbero assumersi le proprie responsabilità. Quello che è successo nelle ultime partite non è solo colpa di Mourinho. C'è stata un'evidente mancanza di impegno da parte dei Blues. E' un giorno triste per i tifosi del Chelsea. Ancelotti sarebbe stato il top per sostituirlo ma non so se sarà disposto a tornare a Londra".

17.33 - Allo stato attuale, ma la situazione pare destinata a cambiare, il tecnico destinato ad allenare i Blues nella prossima sfida contro il Sunderland: l'assistant manager Steve Holland, nel club da sei anni.

17.31 - Non sarà Carlo Ancelotti (già promessosi al Bayern Monaco) il successore di Mourinho sulla panchina del Chelsea: in questo momento avanza la candidatura di Hiddink, secondo quanto riferisce Sky.

17.26 - La doppia esperienza di José Mourinho sulla panchina del Chelsea è costata alle casse del presidente Abramovich circa 504 milioni di sterline, ovvero 692 milioni di euro. Dalle cessioni, ha guadagnato in totale 285 milioni di sterline, circa 391 milioni di euro. Un passivo che si aggira quindi intorno ai 219 milioni di sterline. Nella seconda esperienza con i Blues il costo delle operazioni è di circa 278 milioni di sterline (382 milioni di euro) e ne ha recuperati 191 quindi con un passivo di 87 milioni di sterline, ovvero 119,5 milioni di euro.

17.21 - Il Real Madrid sarà la prossima sfida di Josè Mourinho, secondo quanto riferisce Sky Sports UK, riportando le quote di alcuni bookmakers: Manchester United (4/1), PSG (4/1) e Bayern Monaco le alternative.

17.17 - Rio Ferdinand, ex difensore del Manchester e ora commentatore, ipotizza che il successore di Mourinho possa essere Guardiola: "Josè è andato... sarà Pep il prossimo?".

17.13 - Guus Hiddink sarebbe già pronto a subentrare, addirittura per la sfida di sabato contro il Sunderland: secondo il Daily Mail Abramovich avrebbe già scelto dunque l'erede dello Special One, almeno per l'immediato.

17.08 - Jose Mourinho sarebbe ancora al centro sportivo del Chelsea, secondo quanto ipotizza Sky Sports UK. Addio lungo e doloroso dunque per il portoghese alla squadra a cui è più legato.

17.06 - "Devono avere qualcuno pronto a subentrare, sono abbastanza shockato dalla notizia". Questo il commento in conferenza stampa di Sam Allardyce, tecnico del Sunderland, prossimo avversario del Chelsea. "E' un grande manager, una perdita per la nostra Premier League. La squadra potrebbe avere una grande reazione, come sempre quando si cambia un tecnico, tornando alla partita. Il licenziamento di Mourinho dimostra che siamo tutti dipendenti dai risultati, persino i grandi manager come Jose".

17.02 - L'ex difensore dell'Arsenal Martin Keown ha parlato alla radio della BBC dell'esonero di Mourinho dal Chelsea: "Ci sono stati grossi problemi fin dall'inizio della stagione non è una questione esplosa nelle ultime giornate. La situazione è esplosa sotto i nostri occhi. Ho visto i giocatori dei Blues non dare tutto. Mourinho ha perso i giocatori. Non c'era più un rapporto di fiducia. E' più facile cambiare il tecnico che 22 giocatori".

17.01 - Ci sarebbe già il nome del sostituto di Mourinho per la prossima sfida al Sunderland: lo afferma Sky Sports News.

16.57 - Graeme Souness, ex giocatore e allenatore inglese, parla a Sky Sports dell'allontanamento di Mourinho: "Una parte di me è shockata, un'altra no. Se si guarda a quanto accaduto al Chelsea quest'anno, c'è qualcosa di profondamente sbagliato. Qualcuno non sta dando il massimo, per qualche stagione. Se si guarda alla qualità della rosa, quella posizione in campionato è ridicola".

16.52 - Su Twitter tifosi e appassionati scatenati: a poco meno di un'ora dalla diffusione della notizia, sono oltre 200 mila i cinguettii sull'argomento. I più maligni fanno riferimento ad Eva Carneiro, ex medico dei Blues allontanata proprio dallo Special One ed a una sua possibile "vendetta karmica".

16.49 - Glenn Murray, attaccante del Bournemouth, ha detto la sua sull'esonero di Mourinho su Twitter: "Come si può cacciare Mourinho? Se neanche il successo ti compra del tempo allora nessuno è al sicuro".

16.45 - Il presidente Bruce Buck e il direttore Eugene Tenenbaum sarebbero stati i protagonisti dell'esonero di Mourinho, con un colloquio durato circa 10 minuti, dopo l'allenamento di stamattina.

16.42 - "Abbiamo fatto fatica e abbiamo concesso due gol che per me sono inaccettabili, perché io so che una delle mie migliori qualità è quella di leggere le partite per i miei giocatori. Sono inaccettabili sia il gol di Vardy che si infila tra i due centrali che il gol di Mahrez, non raddoppiato sul piede forte dal centrocampista. Sono difficili da accettare perché sento che il mio lavoro è stato tradito. L'anno scorso ho fatto un lavoro fenomenale, perché sono riuscito a portare alcuni di questi giocatori ad un livello che non è il loro". Queste le ultime parole di Mourinho come tecnico del Chelsea, risalenti a lunedì sera, serata in cui i Blues hanno ceduto il passo al Leicester capolista

16.40 - Naturalmente, il Chelsea ha comunicato che venerdì prossimo non ci saranno appuntamenti fissati con la stampa. In programma era programmata la conferenza stampa del pre-gara in vista della sfida contro il Sunderland, ma dopo l'addio dello Special One e i dubbi sul successore, la società ha deciso di annullare tutti gli appuntamenti con la stampa.

16.38 - Nicola Roggero, telecronista ed esperto di Premier League per Sky, commenta così la notizia: "Confermata la legge secondo la quale Mourinho non sopravvive al terzo anno delle squadre in cui allena: con Inter e Porto non ci è mai arrivato, mentre al Real Madrid ha fatto malissimo. Quest'anno sono esplosi i problemi con Diego Costa e altre frizioni con lo spogliatoio che non riusciva più a contenere. Ancelotti mi pare l'unico allenatore all'altezza del compito ma ha già dichiarato di non essere interessato ad allenare quest'anno".

16.33 - "Nessuno avrebbe potuto prevedere questo comportamento da parte dei giocatori". A dichiararlo è l'ex attaccante del Newcastle e della Nazionale inglese Alan Shearer parlando dell'esonero di José Mourinho da parte del Chelsea. L'attuale commentatore della BBC ha poi aggiunto: "Le ha provate tutte ma i giocatori non hanno mai reagito. Non avevo mai visto un cambio di rendimento come quello dei giocatori Blues. L'anno scorso hanno vinto, quest'anno sembra che non gli riesca niente".

16.28 - I numeri sono impietosi per lo Special One: con 4 vittorie, 3 pareggi e 9 sconfitte, la sua percentuale di vittorie è la peggiore di tutta la sua carriera, non solo al Chelsea. Nella sua stagione d'esordio coi Blues, nel 2003/2004, questa ammontava al 76,32%, ben lontana dal 25% di quest'anno, che ha portato il Chelsea ad un passo dalla zona retrocessione.

16.24 - In Spagna sostengono la candidatura di Juande Ramos, i quotidiani inglesi pendono verso Guus Hddink, ma secondo quanto raccolto da noi in esclusiva, un terzo nome potrebbe profilarsi come candidato immediato per la panchina dei Blues: Brendan Rodgers. L'ex Liverpool ha già allenato in casa Chelsea. Le giovanili, la squadra riserve ed è stato anche assistente di Grant e Scolari: c'è anche l'ex Reds è nella lista dei nomi per il dopo Mou.

16.21 - Secondo quanto riportato dal sito della BBC, i possibili sostituti dello Special One potrebbero essere Pep Guardiola, attuale tecnico del Bayern Monaco; Guus Hiddink come potenziale traghettatore fino al termine della stagione; Brendan Rodgers e Juande Ramos.

16.18 - E' stata immediata la reazione dei siti dei tabloid inglesi dopo la notizia battuta dalla BBC che ha annunciato l'esonero di José Mourinho. Il Daily Mail titola in apertura: "Mourinho esonerato! Il manager del Chelsea è stato clamorosamente cacciato per la seconda volta con Abramovich che si prepara a pagare una clamorosa cifra per il cambio di tecnico". Il Daily Express punta tutto sul suo andamento stagionale titolando: "Mourinho esonerato dopo la disastrosa difesa del titolo in Premier League". Il Daily Star rilancia invece il nome di Gus Hiddink per l'eventuale sostituzione dello Special One. Secondo l'Indipendent è stato decisivo il Consiglio della società avvenuto nella giornata di ieri, dove Abramovich avrebbe dato il via libera all'esonero del tecnico portoghese. Anche il Sun conferma le indiscrezioni a proposito del potenziale sostituto di Mourinho, che per il tabloid sarebbe l'olandese Hiddink. Il London Eveninng Standard titola: "Mourinho esonerato dopo un periodo disastroso". Infine Metro: "Mourinho esonerato dopo un triste andamento in Premier".

16.14 - Il Chelsea ha appena reso noto sul proprio sito ufficiale la fine del rapporto con Josè Mourinho, una decisione consensuale secondo quanto si legge: "Chelsea Football Club e Josè Mourinho hanno raggiunto oggi un accordo di separazione consensuale. Tutto il Chelsea ringrazia Josè per il suo immenso contributo da quando è tornato come manager, nell'estate del 2013. I suoi tre titoli nazionali, la FA Cup, la Community Shield e le tre League Cup vinte in due distinte avventura lo rendono il tecnico più vincente nei nostri 110 anni di storia. Ma sia Josè che la dirigenza hanno convenuto che i risultati di questa stagione siano stati troppo scarsi e che sarebbe stato nel miglior interesse delle parti separarsi. Il club intende chiarire che il rapporto con Josè rimane buono e lui rimarrà sempre molto amato, rispettato e una figura estremamente significativa per il Chelsea. L'eredità che lascia a Stamford Bridge e in Inghilterra sarà a lungo garantita e verrà sempre accolto con calore quando tornerà a Stamford Bridge. Ora l'obiettivo del club è assicurare alla nostra talentuosa squadra il raggiungimento del proprio potenziale. Non ci saranno ulteriori commenti fino a che non verrà fissato un nuovo appuntamento".

16.10 - Bookmakers già scatenati in UK, con Juande Ramos che guida la fila dei possibili allenatori dei Blues in sostituzione dello Special One. Alle sue spalle Guardiola, Ancelotti, Hiddink, Capello, Rodgers e Moyes.

Juande Ramos 10/3
Guardiola 5/1
Ancelotti 7/1
Hiddink 7/1
Capello 10/1
Rodgers 33/1
Moyes 33/1

16.07 - Parliamo di una decisione che potrebbe costare tantissimo alla società di Abramovich, visto che lo 'Special One' ha ancora 3 anni e mezzo di contratto a 10 milioni di sterline a stagione. In tutto dunque, in caso di esonero, i Blues dovrebbero comunque pagare circa 35 milioni di sterline, ovvero 48 milioni di euro. Una cifra monstre che però non sembra a questo punto spaventare la dirigenza dei londinesi.

16.03 - Graham Roberts, ex difensore dei Blues, ha commentato così la notizia dell'esonero di Mourinho a BBC Radio 5: "Non credo di aver mai visto il Chelsea giocare peggio, sono stati assolutamente pessima. Alcuni giocatori dovrebbero controllare la propria statura: sono tornati sovrappreso per la pre-season, non è professionale".

15.57 - La notizie è della BBC, subito diffusasi a macchia d'olio su tutti i principali portali inglesi e non a materia calcistica.

15.55 - E' terminato poco fa il rapporto tra il Chelsea e Jose Mourinho, tecnico lusitano che coi Blues ha vinto tre titoli inglesi, una FA Cup, due League Cup e una Community Shield, mancando però sempre l'appuntamento col trionfo europeo. Questo, ma soprattutto il deficitario cammino di quest'anno, che vede i Blues al sedicesmo posto assoluto, a +1 dalla zona retrocessione, i motivi che hanno spinto Roman Abramovich a cambiare, a dispetto di un ricchissimo contratto di recente rinnovato. Manca ancora il comunicato ufficiale, intanto in questi mesi non sono mancate ipotesi su possibili traghettatori che potrebbero condurre i Blues fino a fine stagione.