Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Milan, Inzaghi: "Non è facile giocare in questo ambiente, tifosi delusi come me"

Milan, Inzaghi: "Non è facile giocare in questo ambiente, tifosi delusi come me"TUTTO mercato WEB
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
sabato 21 febbraio 2015, 12:512015
di Marco Conterio
fonte MilanNews.it

Filippo Inzaghi, nel pre conferenza, ha parlato a Milan Channel. Ecco le sue parole:

Rientri di Montolivo e Bonera: "Non abbiamo avuti i due terzini della Nazionale per tutto l'anno. Da gennaio dovevamo fare di più nonostante gli assenti. Domenica la Juve aveva fuori giocatori importanti e ha fatto fatica".

Ancora sul momento: "Non è facile giocare in questo ambiente, anche se la Curva è sempre stata vicina. I tifosi sono delusi come lo sono io. Lavoriamo bene in settimana e questo mi lascia sereno alle vigilie. Solo così si possono ottenere i risultati. Tutti sottovalutano l'Empoli: meritava di vincere a Roma, Napoli e forse con la Juve. Abbiamo fatto un'onesta partita, domenica era complicata. E' chiaro che quando si perdono troppi giocatori è difficile dare personalità: si perde un po' di identità. Sono il primo a saperlo. Mi auguro che la gente domani veda che le nostre giocate ci sono. Quando mancano troppe persone è difficile trovare un sistema di gioco difficile. Ritrovando i nostri interpreti ritroveremo il nostro gioco".

Classifica: "Dobbiamo guardare gara dopo gara, altrimenti rincorriamo obiettivi a fine scadenza. La realtà dei fatti è che dobbiamo fare una grande partita"

Modulo: "Ho sempre detto che un sistema di gioco non fa la differenza. Vedo gli allenatori che ne cambiano pure 2-3. I ragazzi mi stanno mettendo in difficoltà, davanti abbiamo l'imbarazzo della scelta. Dietro un po' meno"

Sull'avversario: "Affrontiamo l'avversario sempre al completo, a differenza di ieri sera della Juve con l'Atalanta. Ho visto la squadra allenarsi bene, dobbiamo per forza vincere. Una vittoria ci darebbe il là per finire bene il nostro campionato. Mancano ancora tante partite"

Come si arriva alla gara col Cesena: "Ci siamo preparati come sempre, pensando soprattutto a noi stessi. Abbiamo lavorato bene. Mi spiace si sentano altre chiacchiere che non sono vere. Chi è presente sa l'intensità e la voglia di questi ragazzi.Sicuramente non stiamo giocando come vorremmo, ma possiamo migliorare solo col lavoro"

Sulla situazione di Parma: "E' una città che non merita questo, per pubblico e storia. Spiace, però, purtroppo capita. Speriamo che il Parma si salvi: sarebbe brutto vedere la fine di una società così gloriosa".