Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Napoli: nuovo anno, vecchi obiettivi

Napoli: nuovo anno, vecchi obiettiviTUTTO mercato WEB
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
martedì 29 dicembre 2015, 07:002015
di Raimondo De Magistris

Non solo un centrocampista. Col trasferimento praticamente definito di Henrique al Fluminense a Napoli torna in auge uno dei leitmotiv andati in onda per tutta la scorsa estate: l'acquisto di un difensore centrale. Questa volta il problema non sono i titolari, vista la crescita di Koulibaly e la netta inversione di tendenza di Albiol, ma le riserve che scarseggiano vista la certa partenza del difensore brasiliano. Senza Henrique, Sarri avrà a disposizione solo tre centrali di difesa per competere su tre fronti in tutta la seconda parte di stagione: i due titolari e il rumeno Chiriches.
Una coperta corta che impone interventi sul mercato e fa tornare di moda obiettivi che sembravano ormai archiviati: Daniele Rugani e Nikola Maksimovic, rispettivamente alla Juventus e al Torino. Per l'ex Empoli la situazione non sembra essere cambiata, visto che la Juve - esattamente come accaduto ad agosto - ha rifiutato 25 milioni di euro.

Per il centrale serbo, invece, non è così scontato che si ripeta lo stesso copione. Ventura in questi mesi ha trovato una sua quadratura difensiva anche senza l'ex Stella Rossa e questa volta - se dovesse arrivare un'altra offerta da 18 milioni di euro - Cairo e Petrachi potrebbero avallare la cessione, nonostante un recente rinnovo fino al 2020.
Col mercato ancor ufficialmente chiuso lecito aspettarsi nuovi nomi e ripetuti colpi di scena. C'è però una certezza: quando De Laurentiis nella sua ultima intervista parlò di doppio colpo non si riferiva all'acquisto di due centrocampisti, bensì all'inserimento in rosa di una mezzala e di un difensore centrale.