Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Napoli, Sarri può essere il Casual One. Con un Higuain così...

Napoli, Sarri può essere il Casual One. Con un Higuain così...TUTTO mercato WEB
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
giovedì 24 dicembre 2015, 23:302015
di Andrea Losapio

C'è chi indossa la giacca e chi preferisce, in un caldo pomeriggio di dicembre - un totale controsenso - a Bergamo, puntare su una tuta. Questa è la metafora che ritrae il passato e il presente del Napoli, al di là del carattere delle persone: Edy Reja era vestito elegantemente, Maurizio Sarri, al contrario, era molto più formale. Certo, le scarpe - da tennis - del tecnico atalantino spiegano come ci siano delle affinità tra i due. E non è un caso se entrambi, sulla panchina azzurra, siano stati venerati. Sarri ha appena ingranato ma ha conquistato tutti per i modi, molto più umili rispetto a tanti altri suoi colleghi, pure meno titolati.

Si potrebbe dire che il suo Empoli, almeno per il momento, ha fatto meglio con Giampaolo rispetto che con lui. Ma potrebbe anche essere l'onda lunga del tecnico partenopeo, capace di divertire ovunque vada. Ora sarebbe troppo semplice salire sul carro dei vincitori, ma la realtà è che il Napoli - prime gare a parte - è stata la squadra che più ha convinto, almeno a livello di gioco. Non è la favorita, perché c'è chi ha più esperienza (come la Juventus) o maggiore fisicità, come l'Inter. Ma con un Higuain così tutto è possibile.