Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Roma, Garcia: "Commosso dall'abbraccio della squadra"

Roma, Garcia: "Commosso dall'abbraccio della squadra"TUTTO mercato WEB
© foto di Federico Gaetano
domenica 20 dicembre 2015, 17:382015
di Vincenzo Marangio
Roma-Genoa 2-0

Prova a sorridere Garcia dopo la vittoria della Roma contro il Genoa. Il tecnico francese tira un sospiro di sollievo per una vittoria che dà un calcio al momento nero dei giallorossi: "Ho cercato di dare ritmo alla squadra nel primo tempo, il gol di Florenzi ha sbloccato la gara e la squadra che sta vivendo un momento molto difficile. Devo sottolineare che abbiamo chiuso in dieci dimostrando grande personalità, proviamo a metterci il momento nero alle spalle, in campionato tutto è ancora aperto quindi siamo fiduciosi. Adesso c'è la pausa, recuperiamo forze e giocatori, ci farà bene. Io sono l'allenatore della Roma devo pensare soltanto ad allenare, del futuro non parlo e non mi preoccupo. Mi è piaciuto molto il carattere della squadra poi è chiaro che manca un po' di energia e benzina che ritroveremo".

Problema di stanchezza per la Roma?

"Considerando i tanto infortuni che abbiamo avuto, hanno giocato quasi sempre gli stessi e questo sicuramente è un problema per noi perché manca benzina e di conseguenza anche lucidità. Ecco perché la pausa farà bene, speriamo di recuperare anche qualche giocatore. L'espulsione di Dzeko? Non giustifico la sua reazione ma a volte si potrebbe anche chiudere un occhio e capire la frustrazione di un giocatore in un momento complicato".

C'è un problema tra allenatore e staff?

"Respingo queste accuse, io ho un rapporto stretto con Sabatini e Baldissoni ma anche con il mio staff, lavoro anche per loro. Siamo uniti tant'è che durante la partita dopo i gol ci siamo abbracciati perché c'è grande stima reciproca. Sono commosso per l'abbraccio con i miei calciatori, mi hanno dato un segnale importante ma lo hanno dato a tutti. C'è una sintonia importante e io farò di tutto per continuare a spingere questa squadra perché credo ancora in loro".

Come recuperare l'affetto dei tifosi?

"Abbiamo bisogno di loro è inutile negarlo. La dimostrazione è che appena ci incitano e ci spingono noi sfioriamo il gol sull'onda del loro entusiasmo. Abbiamo bisogno di loro, i calciatori ne hanno bisogno".