Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Torino, Ventura: "Sconfitta figlia del derby perso contro la Juventus"

Torino, Ventura: "Sconfitta figlia del derby perso contro la Juventus"TUTTO mercato WEB
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
domenica 20 dicembre 2015, 20:592015
di Alessandra Stefanelli

Giampiero Ventura, tecnico del Torino, ha parlato così ai microfoni di Sky Sport dopo la gara persa contro l'Udinese: "Credo che sia stato un anno importante per il Torino, che purtroppo è stato macchiato da una prestazione non da Torino. Da un lato capisco i tifosi, sicuramente oggi l'ambiente non era di serenità e questo non agevola i giocatori. C'è stata una partita negativa contro la Juventus, l'abbiamo sbagliata sotto tanti aspetti, e credo che quella di questa sera sia la conseguenza di quella partita. In questi quattro anni abbiamo imparato che chi vuole giocare in una piazza come Torino deve avere personalità e attributi per sopportare anche una contestazione".
È stata una questione mentale?
"Non abbiamo iniziato con serenità, si vedeva lontano un miglio.

C'era voglia di dare risposte importanti, ma mancava lucidità. Le reazioni non devono venire di pancia ma attraverso una cultura, abbiamo pregi e difetti, dobbiamo migliorare i difetti perché non siamo infallibili. Sono dispiaciuto per il risultato di questa sera perché con tutto il rispetto per l'Udinese era una gara alla nostra portata. Con 25 punti avemmo scritto un altro piccolo record. Mi auguro di vedere una reazione, con la rabbia di dimostrare chi siamo e chi vogliamo diventare".