Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
esclusiva

M. Rossi: "Honved, i sogni a volte si realizzano. Spero nel Toro"

ESCLUSIVA TMW - M. Rossi: "Honved, i sogni a volte si realizzano. Spero nel Toro"TUTTO mercato WEB
© foto di Luigi Gasia/TuttoLegaPro.com
venerdì 9 dicembre 2016, 19:562016
di Lorenzo Marucci

Con la sua Honved, in Ungheria, Marco Rossi (ex giocatore di Torino, Samp e Piacenza, ora allenatore del club magiaro) è al terzo posto in classifica. A due punti dalla capolista Vasas. "Stiamo facendo un campionato al di là delle più rosee aspettative - dice Rossi a Tuttomercatoweb.com - il mio gruppo di lavoro ed io siamo molto contenti. Il primo anno, nel 2012-13, arrivammo al terzo posto e fu il miglior risultato della Honved degli ultimi vent'anni. Di recente la squadra non era mai stata così in alto a questo punto del campionato. Oltretutto noi rispettiamo tutte le regole della Federazione e abbiamo un budget tra i più bassi del campionato. Stiamo ottenendo risultati di rilievo assoluto attraverso il gioco".

L'obiettivo adesso quale diventa?
"Domani giocheremo l'ultima gara prima della pausa invernale. Poi ci sarà il mercato: Videoton e Ferencvaros certamente si... rifaranno il trucco. Noi al massimo prenderemo un calciatore. Credo sia difficile competere con questi due club ma dovremo giocare gara dopo gara come se fossero finali di Champions. Abbiamo tutto per lottare. C'è entusiasmo nella squadra e tra i tifosi. I sogni? A volte si realizzano"

Che ci dice sulla sua rosa?
"E' competitiva anche nelle alternative. La ciliegina, nell'ultimo mercato, è stato Lanzafame ma ci sono anche altri giocatori che vanno segnalati. In particolare c'è un calciatore che a mio parere potrebbe giocare anche in Italia e mi sento di segnalarlo. Sto parlando di Daniel Gazdag, centrocampista classe '96 che ha capacità di inserimento, buona tecnica, dinamismo".

Da ex granata invece che si aspetta dal derby?
"Vorrei un grande risultato del Toro. Quest'anno sta dimostrando con Mihajlovic di essere una squadra più quadrata e convinta che nel recente passato. Al tempo stesso dico che la Juve è di un altro pianeta. In Italia non c'è competizione, mentre all'estero è un'altra storia. Se la Juve gioca da Juve non ce n'è neanche per il Toro".

© Riproduzione riservata