Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Fiorentina, Sousa guarda al Tottenham: "Credo nel passaggio del turno"

Fiorentina, Sousa guarda al Tottenham: "Credo nel passaggio del turno"TUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca
domenica 21 febbraio 2016, 18:132016
di Andrea Piras

Il tecnico della Fiorentina Paulo Sousa ha commentato la vittoria contro l'Atalanta ai microfoni di Rai Sport soffermandosi anche sulla prossima gara di Europa League contro il Tottenham a Londra: "E' importante il ritorno al gol di Kalinic. Sicuramente questo lo aiuterà a sbloccarsi a livello mentale, una punta vive di gol anche se il suo gioco è sempre stato importante per la squadra. Oggi è entrato bene, ha dato profondità e dettato i tempi. Sono contento per questa vittoria su un campo difficile e contro una squadra organizzata. Il terreno non ci dava la possibilità di giocare veloci, ma siamo stati bravi ad adattarci bene e costruire una vittoria importante".

Il gol di Tello.
"Sono contento anche per lui, non solo per il gol. E' un giocatore velocissimo, è un elemento che ci aiuterà a mantenere la rotta che stiamo intraprendendo".

Potete ambire contro squadre più forti?
"Questa era una partita importante. Il nostro gioco, lo abbiamo già fatto vedere, ci permette di competere con le squadre migliori".

Quante possibilità ci sono di passare il turno giovedì?
"Ho visto quello che abbiamo mostrato in casa. Il Tottenham è una delle migliori squadra in Europa per qualità tecnico-tattica e fisica. Noi siamo riusciti a farli calare a livello fisico con un controllo di gioco ma non finendo con un risultato positivo. Ci credo, i miei ragazzi stanno dimostrando che hanno voglia".