Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Juve, dalla Roma al Bayern: otto sfide per un mese di fuoco

Juve, dalla Roma al Bayern: otto sfide per un mese di fuocoTUTTO mercato WEB
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
venerdì 22 gennaio 2016, 06:302016
di Marco Spadavecchia
Dall'inviato a Torino

Roma e Inter, Napoli e Bayern. Quattro grandi sfide che scandiranno l'inizio e la fine di un mese di fuoco in cui la Juventus lotterà su tre fronti. Il tour de force bianconero prenderà il via allo Stadium domenica contro la Roma di Spalletti e terminerà il 23 febbraio, con l'andata di Champions League a Torino contro i tedeschi di Guardiola. In mezzo, la prima sfida di Tim Cup con l'Inter (mercoledì prossimo, ancora allo Stadium), il lunch-match a Verona con il Chievo di domenica 31 e il turno infrasettimanale di mercoledì 3 febbraio, a Torino contro il Genoa alle 20.45. Poi alla Juve toccherà la trasferta in casa del Frosinone, domenica 7 alle 15, e lo scontro diretto contro il Napoli al J-Stadium in scena sabato sera 13 febbraio. E, come se non bastasse, il bello arriverà dopo: da venerdì 19, quando Allegri e i suoi faranno tappa a Bologna per l'anticipo serale in vista dell'attesissimo primo atto dell'ottavo di Champions League, in programma martedì 23 alle 20.45 tra le mura amiche di Torino.

E contro i bavaresi servirà ovviamente la migliore Juventus. Quindi il turnover sarà obbligato, nonostante Max Allegri non ami il termine, così quanto le strategie che porteranno l'allenatore bianconero - come accennato più o meno chiaramente dallo stesso Allegri - a mandare in campo sempre la miglior squadra possibile. Che, tradotto, potrebbe voler dire: la più opportuna, anche e soprattutto in base alle forze e agli impegni (il quarto di Coppa Italia contro la Lazio ne è la prova). Tastando il polso dei suoi e motivandoli ad affrontare al meglio 8 gare in 30 giorni: circa 2 a settimana (una ogni 3.75 giorni, per la matematica). Un mese decisivo, da cui passeranno buona parte dei risultati e delle scelte che porteranno a definire il finale di questa stagione.