Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Un Faraone per lo Zar. Per essere grande o restare promessa incompiuta

Un Faraone per lo Zar. Per essere grande o restare promessa incompiutaTUTTO mercato WEB
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
venerdì 22 gennaio 2016, 14:002016
di Marco Conterio

Un Faraone per lo Zar. Luciano Spalletti si prepara ad accogliere una delle promesse più fulgide del recente calcio italiano. Che di recente ha subito ben più che una flessione, dove le premesse si sono smarrite dietro ad una cresta monegasca e ad un tacco milanese. A ventiquattro anni, è giunto al bivio, quello che porta alla gloria o fa restare quei sussurri di futuro persi nella storia dei 'se magari'. Stephan El Shaarawy si prepara ad essere Faraone per Luciano Spalletti ma pure per Roma.

In cerca di una seconda giovinezza, lui che a ventiquattro anni è al bivio della carriera. Col Milan l'avventura è di fatto terminata, nel Principato non è praticamente mai sbocciata. Ed ora le vie sono due, senza possibilità di trovarne una terza. O sarà grande, nella Capitale, o eterna promesse, mai mantenuta.