Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

United o City? Il dilemma - non solo monetario - di Guardiola

United o City? Il dilemma - non solo monetario - di GuardiolaTUTTO mercato WEB
© foto di Imago/Image Sport
venerdì 22 gennaio 2016, 06:452016
di Andrea Losapio

Qual è la sfida più importante fra vincere con una squadra storicamente provinciale oppure riemergere dalla mediocrità del quarto posto per ritornare sul tetto d'Europa? Perché le due società di Manchester battagliano per avere Josep Guardiola, tecnico del Bayern Monaco fino al 30 giugno 2016. Poi ci sarà Carlo Ancelotti, su quella panchina, con il catalano che cambierà giocoforza maglia. Niente più Meisterschale - vinto quasi a dicembre, anche quest'anno - bensì la Premier League, perché certamente l'ex metronomo del Brescia tenterà di vincere anche lì, con il suo calcio rivoluzionario. Inutile dire come abbia sconvolto anche la Baviera, perché è indubbio che Guardiola sia riuscito a cambiare praticamente tutto: l'attitudine a vincere, quella, no, perché in Germania, con Heynckes, i bavaresi hanno vinto una Champions League.
Quindi Guardiola dovrà affrontare una sfida intrigante. Qualsiasi sia la sua scelta.

Perché lo United ha avuto per più di un Giubileo lo stesso allenatore, mentre il City non ha ancora vinto nulla. E ha un allenatore che se ne andrà, come lui: arrivando primo nel girone si troverà di fronte la Dinamo Kiev, certo un avversario differente rispetto al Barcellona pescato due volte su due nelle urne precedenti. Dunque, con ogni probabilità, il passaggio del turno sarà meno complicato del previsto. Pellegrini avrà quindi meno sfide complicate in un eventuale cammino verso la finale e la Coppa dalle grandi orecchie. Andando allo United non ci sarebbe questo problema.