Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Buffon, padre di questa nazionale. Ma l'addio nel 2018 è sicuro?

Buffon, padre di questa nazionale. Ma l'addio nel 2018 è sicuro?TUTTO mercato WEB
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
giovedì 23 marzo 2017, 21:452017
di Andrea Losapio
fonte Dall'inviato a Palermo

Potrebbe anche non lasciare, Gianluigi Buffon, nel 2018. Perché è il padre di questa nazionale, almeno putativo e "spirituale", con la possibiilità di trascinare i più giovani - lo hanno detto in coro Verdi, Spinazzola e Petagna nella loro conferenza stampa di martedì scorso - e di prendersi licenze verbali che altri, certo, non hanno. Perché dallo spareggio nel 1997, in Russia, sono passati 20 anni. E l'idea è quella che anche l'Italia del 2017 possa passare ai Mondiali dalle forche caudine degli spareggi, per giocarsi poi l'ultimo Mondiale della sua carriera. Almeno fino a qualche tempo fa era sicuro il ritiro nel 2018, poi qualcuno sta cercando di fargli cambiare idea.

Anche perché la schiena non fa più male come tanti anni fa, quando doveva saltare più di un paio di sfide all'anno (e di fila) e magari lasciando spazio nei momenti clou della stagione.
Certo, non è semplice pensare a Buffon, a oltre 40 anni, volante da un palo all'altro per difendere la porta della nazionale. Così il poker dei giovani risponde ai nomi di Perin, Donnarumma, Meret e Audero: due più che affermati, uno che sta consacrandosi alla SPAL, infine il portiere della Primavera della Juventus. Ma, forse, ci sarà ancora bisogno di Buffon. E non è nemmeno escluso che, alla fine, ci possa essere un ripensamento da parte del portiere più forte di tutti i tempi.