Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Cagliari, Rastelli sulle orme di Allegri. Fra campionati vinti e futuro altrove

Cagliari, Rastelli sulle orme di Allegri. Fra campionati vinti e futuro altroveTUTTO mercato WEB
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
martedì 18 aprile 2017, 19:302017
di Simone Bernabei

Con la bella vittoria sul Chievo il Cagliari ha definitivamente chiuso il discorso salvezza. Gli isolani, ad onor del vero, non hanno mai rischiato né tantomeno sfiorato la zona calda. Merito dei gol di Borriello, certo, ma anche e soprattutto del lavoro silenzioso del tecnico Rastelli. Un allenatore che fa della concretezza e della forza del gruppo le sue peculiarità principali e che ha guidato il Cagliari al dodicesimo posto attuale.

Posizione non scontata, anche considerando i tanti infortuni che hanno colpito i vari Ionita, Melchiorri, Joao Pedro e Farias nel corso della stagione. Ora Rastelli, che nei 7 anni di carriera non è mai stato esonerato, ha vinto 3 campionati con tre squadre diverse (Lega Pro seconda divisione con la Juve Stabia, Lega Pro prima divisione con l'Avellino e la B con il Cagliari) e sfiorato una storica promozione in A con un Avellino costruito per la salvezza, avrà a disposizione altre 6 giornate per migliorare ulteriormente la già buona classifica rossoblù. A quel punto, si dovrà parlare pure di futuro: perché la permanenza a Cagliari non è ancora certa e il suo nome è uno di quelli seguiti con particolare attenzione da Pantaleo Corvino per la sostituzione di Paulo Sousa sulla panchina della Fiorentina.