Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

...con Di Somma

...con Di SommaTUTTO mercato WEB
© foto di Luigi Gasia/TuttoNocerina.com
venerdì 21 aprile 2017, 00:002017
di Alessio Alaimo
"Contro il Vicenza con il sangue agli occhi, vogliamo vincere. Ritiro per riordinare le idee. Cragno? Tornerà a Cagliari, Capozucca non se lo farà scappare. Chi vuole Ciciretti chiami"

Un ritiro per riordinare le idee. E per tornare a sorridere. "Siamo tranquilli, l'aria è serena. Qualche risultato sta venendo meno, ma siamo stati penalizzati dai risultati perché le prestazioni sono buone. Poi anche alcune decisioni arbitrali non ci hanno aiutato", dice il dg del Benevento, Salvatore Di Somma a TuttoMercatoWeb.

Siete andati in ritiro. Una punizione?
"Un ritiro fatto d'accordo con il mister per ripartire e ritrovare concentrazione. No, non è un ritiro punitivo".

Il Vicenza è reduce da un cambio di allenatore. Preoccupati dalla reazione?
"Quando c'è il cambio di allenatore ci sono sempre motivazioni maggiori, tutti vogliono mettersi in evidenza con il nuovo tecnico. Ma questa partita noi la giocheremo col sangue agli occhi, vogliamo vincere a tutti i costi".

Dalla scorsa settimana è rientrato Cragno. Una pedina fondamentale.
"Si. Ma stava facendo bene pure Gori. Dobbiamo solo ritrovarci e riprendere il cammino intrapreso qualche mese fa quando eravamo spumeggianti. Vogliamo tornare quelli di due mesi fa".

Quale futuro per Cragno?
"È del Cagliari, dipenderà da loro. Credo che lo terranno per farlo partire da titolare. Stefano (Capozucca, ndr) è un marpione, non se lo farà sfuggire".

Ciciretti?
"È nostro. Se interessa e qualcuno si fa sentire vediamo che succede. Oggi vogliamo solo riprendere il cammino per consolidare la classifica".

Tante squadre concentrate in pochi punti in zona playoff...
"Non è il problema di chi sta dietro. Dobbiamo guardare avanti, Verona e Frosinone sono a otto punti e a dieci punti non si fanno i playoff. La differenza in questo finale la faranno la condizione fisica e mentale. Fisicamente ci siamo, mentalmente dobbiamo ritrovare un po' di tranquillità e oggi si vedrà sul campo. C'è serenità".