Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Dg SPAL: "Domenica dovremo sbagliare il meno possibile"

Dg SPAL: "Domenica dovremo sbagliare il meno possibile"
giovedì 23 marzo 2017, 17:042017
di Luca Bargellini
fonte TuttoB.com

n vista dell’attesissimo match clou di domenica che vedrà la SPAL, capolista della serie B, ricevere al “Mazza” il Frosinone, secondo della classe, TuttoB.com ha intervistato Davide Vagnati, dg del sodalizio estense.

Direttore, che atmosfera si respira a Ferrara a pochi giorni dalla super sfida con il Frosinone?
“Chiaramente si respira un grande entusiasmo, è normale dopo tanti anni che mancavamo da certi palcoscenici. Siamo in una posizione di classifica importante, ma la cosa che più mi fa piacere è notare la perfetta simbiosi tra la squadra, la città, i tifosi: questa è una componente fondamentale per ottenere grandi risultati”.

Una vittoria domenica vi lancerebbe a +5 dai ciociari. In tal caso, sarebbe prematuro parlare di ipoteca sulla promozione diretta?
“Vittoria o meno, noi dovremo fare la nostra partita, cercando di sbagliare il meno possibile, impostando il nostro calcio e seguendo i dettami tattici che il mister è stato bravo ad inculcare alla squadra. Quindi, dovremo curarci di disputare una buona partita, poi vedremo quello che succederà: il risultato, come sempre, è figlio di tanti fattori”.

Un suo parere sulla squadra di Marino?
“Il Frosinone, a mio avviso, è la squadra più forte del campionato, perché composta da un mix di giocatori di categoria, esperti. Inoltre, durante la sessione di mercato invernale l'organico è stato ulteriormente rinforzato, anche sotto il profilo quantitativo. Sono convinto che il Frosinone lotterà fino alla fine per le prime due posizioni”.

Che cosa potrebbe far pendere l’ago della bilancia dalla vostra parte?
“Ritengo che sarà una partita molto equilibrata, in cui gli episodi potranno risultare decisivi. Bisognerà mantenere alta la concentrazione per tutto l’arco della gara, alla luce della qualità degli interpreti in campo: anche una singola distrazione potrebbe risultare fatale… Ripeto, un episodio potrebbe rompere gli equilibri e cambiare il corso della gara”.

SPAL in striscia positiva da 12 giornate ed imbattuta nel girone di ritorno… Vi presentate al big match da favoriti… Potrebbe essere un peso?
“Non credo assolutamente che partiamo favoriti, anzi mi pare eccessivo il solo pensarlo… Direi piuttosto che stiamo facendo qualcosa di importante, questo sì… Affronteremo, però, un Frosinone che dispone di una forza economica nettamente superiore alla nostra e può schierare una squadra molto forte. Noi stiamo attraversando un periodo straordinario, ma non direi che siamo favoriti”.

Quanto conterà domenica la spinta del “Mazza”?
“Conterà tantissimo, è una di quelle cose che potrebbe far pendere l’ago della bilancia di una partita… Il trasporto del pubblico per noi è fondamentale… Il senso di appartenenza è la cosa principale per il mio modo di fare calcio. Specie nelle situazioni di mercato in cui non si hanno grandi disponibilità economiche, se hai un senso di appartenenza si riesce ad andare oltre l’ostacolo e ad ottenere quel quid in più da ogni giocatore: il “Mazza” questo lo riconosce e lo apprezza. Ferrara vive di calcio ed i tifosi quando entrano allo stadio danno sempre il massimo per trascinare la squadra”.